MusiCuriosity

Qual è il primo pezzo rock ‘n’ roll della storia?

Oke TurnerNel 1913 il “futurista” italiano Luigi Russolo pubblica “L’Arte dei Rumori”, sostenendo che il rumore sarà il suono del XX secolo, e in particolar modo il rumore prodotto dalle macchine. Da lì a poco nel 1917 a New York viene pubblicato il primo album Jazz e negli anni ‘20 “Crazy Blues” di Mamie Smith diventa la prima canzone blues a riscuotere un grande successo nazionale.

Negli anni ’40 esplode la stella di Maddy Waters con il suo Blues elettrico, ma è nel 1951 che viene inciso “Rocket 88” di Ike Turner e il sassofonista Jackie Brenston. Grazie ad un amplificatore rotto prende vita il primo album del genere che verrà battezzato col nome di Rock ‘n’ roll. Chitarra distorta, sax dissonante e ritmi frenetici combinati per creare qualcosa che nessuno aveva mai sentito prima.

Ascolterete la radio passare vecchie canzoni, e sentirete “Great Balls of Fire” di Jerry Lee Lewis, sentirete “Maybellene” di Chuck Berry e sentirete “Tutti Frutti” di Little Richard ma non sentirete mai “Rocket 88”, dovrete cercarla, come si fa per ogni tesoro d’altronde.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Cerca anche
Close
Back to top button