fotopuni04

Dal fuoco della Puglia un rapper eclettico che mischia sonorità differenti e reef elettronici.

Quali sono le differenze che hai riscontrato nel hip hop italiano dai ‘90 ad oggi?
Negli anni ‘90 l’hip hop italiano era molto legato alle posse, ai centri sociali, alla politica e all’hardcore. Troppi pregiudizi e troppi paraocchi. Oggi le cose fortunatamente stanno pian piano cambiando: arriva anche nei club, ha una sua rilevanza nelle radio e nelle tv e in generale i rapper vengono presi più sul serio dalla gente comune.

Quali sono i tuoi progetti musicali?
Vorrei, con questo disco e con i prossimi, arrivare a più gente possibile e far girare il mio nome. Mi sto muovendo in questa direzione e chi mi segue da tempo lo sa, il mio rap diventa sempre più diretto e senza peli sulla lingua, roba per tutti, non solo per gli addetti ai lavori. Sto già lavorando a cose nuove e alla produzione di altri artisti della zona, sul mio sito (http://www.puni.biz) e sul myspace (http://www.myspace.com/punitequila) verranno comunicate di volta in volta tutte le novità.

Sappiamo che hai avuto parecchi featuring importanti come Caparezza, Kay Lee, Primo, ecc.
Tutti i rapper da te citati sono miei grandi amici ed è stato per me un grande piacere lavorarci insieme. Primo ha sempre creduto in me sin da subito, successivamente anche Caparezza e così via tutti gli altri. Inoltre la collaborazione con Kay Lee per me ha avuto un significato ancora più importante essendo lei la mia ragazza. Non finirò mai di ringraziare tutti quanti per la loro disponibilità e professionalità.

Parlaci della tua terra e di quanto influenza il tuo modo di fare rap.
La mia terra è sempre presente in me e lo si sente dal mio linguaggio, dal mio accento, dai miei brani, da tutto quel che faccio. Con ogni mio lavoro cerco di mostrare una Puglia che non tutti conoscono, fatta di gente che ha talento e che si da da fare. Gente che investe tutto su se stessa e che non vuole fuggire via da qui, anzi, vuole costruire e creare situazioni
e opportunità che prima qui non c’erano.

E del tuo nuovo album che ci dici?
Tequila è il mio secondo album distribuito in tutti i negozi dalla Family Affair. E’ composto da 14 tracce interamente prodotte da me (a parte un paio) e vede la partecipazione di Caparezza, Kay Lee, Damaxx (che ha curato anche la grafica del cd), Lady B, Frequenza Mista, Stuta-P, D.Skills, AlphaAlpha e tanti altri. L’album è assolutamente innovativo e folle nel suo genere, spazia dal crunk al rock, dal reggae all’electro, dal funk alla classica. Non dovete perdervelo assolutamente!

Cosa cambieresti nello scenario rap italiano, cioè cosa butteresti via? e cosa invece difenderesti?
Butterei via il 99% dei rapper italiani che scimmiottano gli americani e si inventano storie da malavitosi del ghetto nei loro testi. Difenderei quel restante 1% che ha capito che, anche se il rap è nato negli U.S.A., noi viviamo in Italia e dobbiamo reinventarlo a modo nostro, così come hanno fatto da tempo altre nazioni come la Francia, la Germania, l’Inghilterra e così via.

a cura di Mr Tony Sunshine





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.