Psiconauta

Psichedelici, San Francisco depenalizza coltivazione e possesso di sostanze enteogene

Si tratta di un passo importante verso la riscoperta degli psichedelici, soprattutto a scopo terapeutico

psichedelici
L’associazione Decriminalize Nature San Francisco è tra gli artefici del cambiamento, nella cornice del rinascimento degli psichedelici.

I membri del consiglio di vigilanza di San Francisco hanno approvato una nuova misura di depenalizzazione degli psichedelici, fortemente voluta dai democratici della giunta cittadina Dan Preston e Hillary Ronen. Droghe come psilocibina e ayahuasca non vengono approvate apertamente sul territorio della città californiana, ma ora l’investigazione sulla detenzione di queste sostanze e di conseguenza l’arresto di persone che ne siano in possesso sono considerati una priorità bassa dalle forze dell’ordine locali.

L’associazione Decriminalize Nature San Francisco è tra gli artefici del cambiamento, e ha colto l’occasione per chiedere a gran voce che i legislatori sia locali che federali vengano istruiti affinché gli psichedelici siano completamente depenalizzati prima in California e poi su tutto il territorio degli USA. Si ribadisce ancora una volta che le sostanze enteogene hanno enormi potenzialità terapeutiche, come ormai viene riconosciuto a livello mondiale.

Il senatore democratico Scott Wiener ha commentato: “Sono fiero di lavorare con Decriminalize Nature per rendere San Francisco una città all’avanguardia in fatto di decriminalizzazione di psichedelici e enteogeni. San Francisco si aggiunge a una grande quantità di luoghi che hanno deciso di gettare un nuovo sguardo sulle proprietà di queste piante, sulla base di dati scientifici. Il nostro intento e combattere lo stigma intorno agli psichedelici e alla loro coltivazione”.

Numerose città negli Stati Uniti hanno seguito un percorso simile: nel 2019 Denver, poi Oakland e Santa Cruz sempre in California. Anche Detroit e Seattle hanno depenalizzato il possesso e la coltivazione di piante che producono psichedelici. Di recente è iniziata un’importante raccolta firme ad Aspen, Colorado, per lo stesso motivo. Quello che serve è anche una regolamentazione e dei modelli terapeutici per la somministrazione di psilocibina e simili.

In Georgia si è recentemente discusso delle proprietà terapeutiche degli psichedelici sulle persone sotto stress post traumatico, come ad esempio i veterani di guerra. In Missouri i legislatori hanno parlato della possibilità dell’utilizzo degli psichedelici per trattare questi disturbi, che spesso portano a vite distrutte e suicidi. Anche le agenzie federali di sanità stanno esplorando le possibilità di un futuro in cui psichedelici come LSD, psilocibina, MDMA vengano usate per la salute mentale dei cittadini.

Lo studio degli enteogeni per scopi terapeutici fa parte del “rinascimento psichedelico”, dopo decenni di proibizionismo cieco durante il quale queste sostanze sono state demonizzate. Non solo negli Stati Uniti, ma anche in Svizzera e Nuova Zelanda i governi hanno riconosciuto le possibilità delle sostanze enteogene in campo medico. Persino in Italia si è iniziato a parlare dell’argomento, con uno studio condotto da un ricercatore del San Raffaele che ha esposto i vantaggi del microdosaggio per la cura dei disturbi mentali.



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio