Curare le piante in maniera corretta e secondo le esigenze stagionali è fondamentale per farle crescere in modo sano e robusto. In questo freddo periodo dell’anno, con le temperature basse in agguato, è sempre bene avere qualche accorgimento particolare per evitare che le piante del terrazzo muoiano per colpa del gelo.

La cosa più semplice sarebbe spostare le piante in casa nelle scale condominiali, oppure in un ambiente interno magari davanti ad una finestra o comunque in un posto luminoso in modo tale da non essere esposte a temperature basse e fredde. Se però si dispone di uno spazio in casa ci sono altre soluzioni economiche e semplici per proteggere le piante sul terrazzo o nel balcone dal gelo invernale.

In primo luogo bisogna posizionare le piante vicino ad una parete, che oltre a dargli un po’ di calore, le riparerà dal vento e dal freddo diretto. Meglio allontanarle dalle ringhiere o simili poiché potrebbero ghiacciare rapidamente con conseguenze letali: inoltre è bene posizionare i vasi a terra ed evitare di posizionarli su mensole poiché più esposti all’aria fredda.

Per fare in modo che le radici non ghiaccino una delle tecniche più consigliate e la pacciamatura, che consiste nel coprire il terreno con materiale inerte in modo tale da proteggere le radici dal freddo. Il materiale utilizzabile può essere vario ma in genere si usa la paglia, oppure un mix di torba, foglie secche e paglia da compattare bene.

Dopo aver posizionato le piante ed effettuato la pacciamatura bisogna coprirle bene con dei teli. Sul mercato ce ne sono diversi e in vari materiali, il migliore è quello in carta-stoffa, meglio conosciuto come tessuto non tessuto, che non permette la formazione di muffe poiché traspirante, ed inoltre economico. Dopo aver quindi avvolto la pianta nel telo prescelto si incastrano i lembi sotto il vaso così da bloccarlo. Si possono usare anche i teli in plastica ma richiedono più attenzione perché periodicamente bisogna aprirli e richiuderli per il ricambio d’aria e per evitare la formazione di umidità e quindi muffe.

Una volta seguiti questi procedimenti è fondamentale ricordarsi di evitare il ristagno d’acqua e pertanto bisogna innaffiare poco le piante, il minimo indispensabile.

Se il freddo non è molto rigido si può anche decidere di riparare semplicemente le piante senza eseguire la pacciamatura o viceversa. In alternativa si può acquistare una teca o la si può creare con piccole mosse. In quest’ultimo caso servono 4 canne di bambù o dei tubi di plastica, resistenti ma flessibili, per creare la struttura e dei teli appositi che vanno fissati alle canne tramite spago o simili. Una volta costruita è fondamentale assicurarsi che sia stabile e bisognerà comunque controllare periodicamente le piante. Durante questo periodo dell’anno inoltre è consigliato evitare di fare travasi e potature rimandandoli alla primavera o comunque quando le temperature saranno più alte poiché meno rischiose per le piante.

Proteggiamo le piante dal gelo invernale e in primavera ci regaleranno fiori, frutti e odori impeccabili.

a cura di Acirne

 





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.