Lifestyle

Proposta di legge anti-rave: limitare la libertà sta diventando un’abitudine

Dopo il folle accanimento mediatico che ha distorto il Teknival tenutosi in quel di Viterbo lo scorso agosto, in Italia si torna a parlare dei free party per via del disegno di legge presentato dalla Lega.

Proposta di legge anti-rave: limitare la libertà sta diventando un'abitudine

Sebbene il testo non sia ancora disponibile sul sito del Senato, il provvedimento sembra rientrare tra i tanti che in nome della salute cercano di annegare ogni dissenso. “Il Tempo” scrive che l’obiettivo del DDL è prevenire i raduni clandestini, istituendo “pene per chi invade terreni o edifici altrui, possibilità di arresto immediato, confische obbligatorie[…] risarcimenti per i proprietari che subiscono l’invasione, sospensione della patente per chi guida verso i raduni trasportando strumenti e materiale[…].” Il provvedimento viene definito “necessario” e “urgente”, ma è solo un’emergenza inventata.

Pur volendo sorvolare sul fatto che, ignorando i fallimenti del proibizionismo e tutti i suoi innumerevoli danni, la punizione viene ancora considerata un deterrente con qualche probabilità di successo, non è possibile non far partire qualsivoglia riflessione e/o opinione da un fatto: perseguire i free party in quanto tali e non gli eventuali reati che potrebbero essere commessi in occasione dei raduni sarebbe un precedente clamoroso di legiferazione a partire da fake news, quelle che hanno creato il caso intorno al rave di Valentano.

Ciò premesso, il rischio di un simile provvedimento sta in quello che vuole indurci a credere; sta nelle paure che alimenta. In discussione  non c’è solo la possibilità individuale di ballare dove, quando, con chi e soprattutto come ci pare e piace; o la scelta degli organizzatori di far ballare la gente per passione, gratuitamente, alla faccia del capitalismo. Sul tavolo c’è una faccenda molto più grande sulla quale dovremmo riflettere attentamente e cioè che abbandonare una fetta di libertà dopo l’altra non servirà a farci sentire più sicuri.

D’altronde però è proprio questa la direzione verso la quale stiamo correndo. Cosa dovrebbe accadere per spingerci a rallentare? Sarebbe opportuno fermarsi, prima di sbattere violentemente la fronte contro il fondo della caverna e realizzare che quelle erano solo ombre.

Ascoltare i racconti di chi ha respirato l’atmosfera magica del Bordel23 a Tavolaia in provincia di Pisa e pensare alle migliaia di persone “sottocassa” allo Space Travel nel viterbese potrebbe invece aiutare a ritrovare fiducia. Esistono ancora anime in viaggio là fuori che non si piegano né si piegheranno a vili ricatti e assurde minacce. Anime che credono ancora in un mondo diverso, dove esistono condivisione, vicinanza e umanità. Viverlo è una scelta individuale come rivendicarne il diritto.

Proposta di legge anti-rave: limitare la libertà sta diventando un'abitudine

a cura di Elisa Barzaghi 





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.