img2 1

Dopo decenni di cultura proibizionista, in cui si è parlato tanto male della cannabis da rendere la maggior parte della popolazione diffidente nei confronti di qualsiasi derivato della pianta, è stato davvero difficile creare una richiesta dei prodotti alimentari della canapa. Ricordo quando, con i miei soci, abbiamo iniziato ad organizzare eventi per far conoscere la farina, i semi e l’olio di canapa, ed i loro benefici sul metabolismo umano.

Qualcuno, con tono dispregiativo, ha asserito che era colpa dei “comunisti” se potevamo permetterci di vendere derivati alimentari di canapa. Un ragazzo, appartenente alle forze dell’ordine, mi ha persino detto che non poteva assaggiare i nostri prodotti perché soggetto a test anti-droga.

Questi pensieri sono il frutto della pressione psicologica esercitata dal nostro Stato. Se, per certi aspetti, ridiamo di queste idiozie, per molti altri ci preoccupiamo del danno creato alla popolazione italiana. Sostanzialmente ci hanno insegnato che, se lo dice la TV, è vero. Così siamo finiti con l’utilizzare farmaci che hanno effetti collaterali peggiori dei mali che dovrebbero curare, mentre conosciamo la marijuana come unico derivato della canapa, crediamo che sia solo una droga che faccia “buchi nel cervello”, sia di “accesso” all’uso di droghe pesanti, provochi schizofrenia, e può essere letale.


Inamovibili sulla certezza che i derivati della canapa siano indispensabili per l’uomo, esattamente come lo erano in passato o forse di più, abbiamo combattuto tantissime battaglie. Non abbiamo ancora vinto la “guerra”, ma ci da grandissima soddisfazione leggere decine di articoli che parlano delle proprietà del seme di canapa e dei suoi derivati, finalmente visti come alimenti e nulla più. E’ straordinario tenere delle conferenze sulla corretta alimentazione e trovarsi davanti un pubblico che, in maggioranza, conosce ed usa già l’olio di canapa, magari per abbassare i livelli di colesterolo in eccesso; o i semi decorticati come integratore di proteine vegetali, minerali e acidi grassi polinsaturi.

Le continue richieste ci hanno spinto a realizzare dei prodotti finalizzati a rendere più semplice l’assunzione di canapa nell’alimentazione quotidiana. Abbiamo così realizzato la Pastabis: pasta di grano duro siciliano e farina di semi di canapa, con valori nutrizionali che hanno dell’incredibile considerato l’apporto energetico di appena 216 calorie per 100grammi, a differenza di qualsiasi altra pasta in commercio che supera sempre le 300 calorie per 100 grammi. Questa pasta, con un apporto proteico del 12,5% e con tantissime fibre, diventa la soluzione per chi ha problemi nel gestire la fame, per tutti coloro che si mettono a dieta, per i diabetici che vogliono mantenere bassa la glicemia, per chi vuol aumentare l’apporto di fibra contro la stitichezza; oltre che per tutti coloro che scelgono cibo sano e genuino. Per quel che riguarda il seme di canapa, estremamente nutriente per l’uomo, ci veniva spesso detto che era troppo scomodo da consumare come snack, fuori dalle mura domestiche. Abbiamo così realizzato delle barrette con soli 2 ingredienti: miele biologico siciliano e seme di canapa decorticato. Queste barrette, denominate Hemp Power, hanno avuto immediatamente un gran successo tra gli atleti che necessitavano di uno spuntino pre o post allenamento; tra i genitori che non volevano dare le classiche merendine cariche di conservanti e coloranti ai propri figli. E così è stato anche per tutti gli altri prodotti derivati, come il cioccolato di Modica dalle proprietà “salva cuore” che, con l’aggiunta dei semi di canapa, migliora in contenuti di acidi grassi polinsaturi.

Insomma, la “controinformazione” inizia a raccogliere i frutti di un lungo lavoro di bonifica, necessario prima ancora della semina. Ormai, il germoglio della conoscenza è diventato una bella pianta dalle foglie caratteristiche, coltivata da chi si è liberato della benda proibizionista posta sugli occhi degli sciocchi.





One Comment

Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.