porretta_soul_festivalSi riconferma anche per la 26esima edizione il successo del Porretta Soul Festival, festival soul più rinomato in Europa, che si è tenuto al Rufus Thomas Park di Porretta Terme, dal 18 al 21 Luglio e quest’anno dedicato a Otis Redding.

L’edizione 2013 del festival, ha visto alternarsi sui tre palchi a disposizione più di 200 artisti internazionali e circa 8000 persone si sono ritrovate nella città emiliana per seguire i concerti dal vivo, mentre più di mille spettatori hanno seguito l’evento in streaming.

La novità di quest’anno è stato il giapponese Osaka Monaurai che ha incantato il pubblico con le sue peripezie di fiati e contorsioni sonore magistralmente coordinate. Inoltre, ad arricchire la line-up, artisti di fama mondiale e voci d’eccellenza quali Bobby Rush, Mitty Collier, Latimore, David Hudson, Toni Green e Charles Walker oltre alle numerose band italiane di rythm & blues che hanno proposto quattro giorni di musica di altissimo livello. Dei tre palchi allestiti per l’occasione, uno è stato dedicato al vintage e in particolare agli anni ’60 e ‘70, con strumenti d’epoca (Hammond e chitarre elettriche in particola- re) che sono stati messi a disposizione degli artisti durante le esibizioni.

Un’ulteriore novità particolarmente apprezzata per questa edizione è stato il ritorno dei workshop diretti da Charlie Wood songwriter e chitarrista “mago dell’Hammond” nonché autore della storica sigla del Porretta Festival. Oltre alla musica sono stati gli stand gastronomici e la Street Food allestita nel centro di Porretta Terme, con prodotti tipici dell’Appennino bolognese a tenere compagnia tra un concerto e l’altro.

“Al Porretta Festival gli artisti americani si sentono a casa”, ha affermato il direttore artistico Graziano Uliani, che si ritiene più che soddisfatto dell’esito e sta già cominciando a pensare alla prossima edizione che si terrà dal 17 al 20 luglio 2014.





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.