Oggi che il Pignoletto sta vivendo una stagione di grande diffusione in tutto il territorio nazionale, ci fa piacere ricordare che questo vitigno si diffuse nelle pianure dell’Emilia anche grazie al suo abbondante fogliame. Questa particolarità infatti lo rendeva adatto a proteggere dal vento le piantagioni di canapa che un tempo crescevano ricche sul territorio e che ci auguriamo tornino da queste parti. Dall’Emilia si diffuse poi nella zona dei colli bolognesi, trovando la sua zona più vocata e diventando il vino più caratteristico della provincia, vero e proprio punto di orgoglio locale.

Si tratta di un vitigno con diverse possibilità di vinificazione e che presenta tutte le differenti caratteristiche che questa conferisce alle tipologie: fermo, frizzante, spumante e passito. Noi abbiamo assaggiato la versione spumante brut DOC della azienda Righi che ha una spuma sottile che si dissolve rapidamente lasciando un perlage molto fine e persistente anche se con poche catenelle. Il colore è giallo paglierino scarico, il bouquet è fine ed elegante, floreale con note di frutta. In bocca è di buon corpo, con un leggero e piacevole tannino (caratteristico del vitigno) e con una buona freschezza, che lo rende ideale come aperitivo, con antipasti, primi piatti leggeri, arrosti di carni bianche e formaggi freschi.

Ma il nostro consiglio è quello di provare il classico e tradizionale abbinamento con le crescentine o gnocco fritto accompagnate da salumi misti… cin cin!





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.