C’è un’idea, una provocazione, uno spunto che gira da anni tra gli ambienti underground dell’antiproibizionismo italiano e che periodicamente, ad ogni primavera, qualcuno ripropone: seminare Cannabis ovunque, nei parchi, nelle aiuole, nei giardini, sui balconi, nei boschi e in qualsiasi spazio verde pubblico. Se ne parla da almeno dieci anni.

Perché? Per farla vedere, per farla fiorire, per sensibilizzare l’opinione pubblica, per normalizzarla, per disobbedire a una legge ingiusta-insensata-arcaica, per creare scompiglio, curiosità, pressione politica. Per uno di questi motivi, per tutti questi messi insieme o per altri ancora: ognuno avrà il suo. Fatto sta che sempre più persone sembrano entusiaste di tale “campagna green” e ultimamente se ne è tornato a parlare molto anche e soprattutto sul web.

In Italia, la legge permette di coltivare esclusivamente le 64 varietà certificate a livello europeo (di canapa industriale) ma è impossibile distinguere i semi di tali varietà da quelli di varietà “illecite” e commercializzati legalmente a scopo “collezionistico”. Così come è impossibile distinguere le piante una volta sbocciate.

E nell’idea di seminare ovunque descritta qui sopra, nessuno ha mai specificato quali semi si dovrebbero utilizzare e quali no: d’altronde per molti si tratta di una differenza senza senso, visto che la pianta è una e siamo noi comuni mortali ad averla “sezionata” in principi attivi, varietà, categorie, limiti, ecc.

L’anno scorso è stata lanciata la campagna di disobbedienza civile collettiva denominata #iocoltivo (di cui anche Dolce Vita era tra i promotori), a cui hanno partecipato migliaia di persone: un’iniziativa organizzata e nella quale in molti c’hanno messo la faccia sfidando apertamente la legge. Quest’anno qualcuno sui social ha proposto di allargare la “campagna”, denominandola magari #noicoltiviamo e lasciandola libera di svilupparsi in maniera spontanea, senza associazioni o altre realtà a fare da registi.

Potrebbe essere una buona idea, soprattutto se venisse accolta da tutti coloro che hanno a cuore questa pianta, da nord a sud, in tutte le città d’Italia.

Chi vivrà vedrà o forse è meglio dire… se sono rose (o altro) fioriranno.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.