Buone notizie

Pesticidi negli alimenti, l’Italia spicca in positivo in Europa

In Italia solo l’1,9% dei campioni di alimenti analizzati nel 2016 presentava residui di pesticidi oltre i limiti di legge e quasi il 65% erano privi di residui quantificabili. È quanto emerge dall’ultimo rapporto pesticidi dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), con dati forniti dalle autorità nazionali e riferiti al 2016. Quella dell’Italia è la performance migliore tra i grandi paesi europei circa il rispetto dei limiti di legge sui residui, sebbene la buona notizia riguardi l’intero Vecchio Continente dove i dati dimostrano che si continuano a consumare perlopiù alimenti ampiamente privi di residui di pesticidi o che ne contengono entro i limiti.

Nell’Ue circa il 4% degli 84.600 campioni analizzati alla ricerca di 791 pesticidi non rientrava nei parametri di legge e in quasi il 51% dei casi i residui erano sotto la soglia di quantificazione. In particolare dei 1.676 campioni di alimenti destinati a neonati e bambini piccoli, il 98,1% rientrava nei limiti consentiti dalla legislazione dell’UE.

Vytenis Andriukaitis, Commissario UE per la Salute e la Sicurezza Alimentare, ha dichiarato: «Come negli anni precedenti, questo rapporto conferma l’alto livello di conformità degli alimenti sugli scaffali nell’UE. Ogni anno migliaia di prodotti alimentari sono controllati dagli Stati membri per verificare che i limiti legali siano rispettati: abbiamo il dovere nei confronti dei cittadini europei di assicurarci che la catena di produzione degli alimenti dell’UE rimanga la più rigorosa e controllata al mondo, ma anche di dimostrare che siamo in continuo miglioramento».

Pesticidi negli alimenti, l’Italia spicca in positivo in Europa

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button