High times

Per scoprire le piantagioni illegali di marijuana in Olanda osservano la neve sui tetti

In Gran Bretagna per scoprire le piantagioni illegali utilizzando le “termocamere”, obiettivi a infrarossi che tramite gli elicotteri sono in grado di rilevare gli stabili dai quali fuoriesce un calore sospetto. In Olanda invece la riecerca di piantagioni illegali di cannabis si basa su un sistema ben più spartano, ma che pare comunque efficace: l’osservazione dei tetti.

Il pericolo per i coltivatori rimane sempre lo stesso, il calore anomalo che emettono i sistemi di illuminazione per la coltivazione indoor. Così, approfittando del manto nevoso caduto nelle ultime settimane, la polizia olandese ha cominciato a far visita alle abitazioni il cui tetto si presenta stranamente asciutto e privo di neve. E i risultati delle operazioni andate a buon fine vengono diffusi tramite twitter:

Schermata 2015-02-11 a 11.53.10

A quanto si apprende dai media del paese, seguendo questo metodo la polizia ha arrestato un uomo che coltivava 88 piante, ed altri due arresti si sono verificati nei giorni seguenti. Evidentemente la tecnica funziona, tanto che nei post su twitter le autorità hanno fornito un numero verde chiedendo ai cittadini di segnalare eventuali tetti “sospetti”.

Potrebbe sorprendere che un tale zelo contro le coltivazioni di cannabis provenga proprio dall’Olanda
, ma da sempre nel paese dei coffee shop la coltivazione è comunque illegale, ed è ormai da alcuni in anni che, in controtendenza con le politiche tolleranti che si stanno sperimentando ad esempio in spagna ed in alcuni stati Usa, il governo pare intenzionato a scrollarsi di dosso l’immagine di paese amico dei consumatori di cannabis.



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio