Coltivare più specie o varietà di piante, che usufruiscono delle stesse tecniche agrarie nello stesso terreno, è una pratica agricola antica chiamata consociazione. Questa pratica valorizza le complesse interazioni tra le piante che grazie alle particolari resine o agli oli essenziali prodotti stimolano altre specie vegetali accanto a loro e allontanano insetti dannosi a favore di quelli utili.

Ovviamente non tutte le colture sono associabili, poiché alcune specie messe insieme non hanno nessun vantaggio dalla consociazione, anzi viceversa ne potrebbero essere danneggiate, per questo motivo è importante sapere quali sono i principali abbinamenti per avere un orto sinergico e rigoglioso.

AGLIO

L’aglio si può coltivare con carote, cetrioli, lamponi, patate, pomodori e rape. Sconsigliato con cavoli, fagioli e piselli.
Inoltre l’aglio contribuisce alla crescita delle rose e piantato vicino alle piante aromatiche aumenta la capacità di protezione da funghi e parassiti.
BROCCOLI
I broccoli, della famiglia delle Brassicacee, si possono coltivare con cetrioli, fagioli, lattughe, patate, piselli, pomodori, porri e spinaci. Non vanno insieme ad aglio, cipolle, finocchio e fragola.
CAROTE
Le carote si possono coltivare insieme ad aglio, bietole, cipolle, fagioli, lattughe, patate, piselli, pomodori, porri e scalogno. Da non associare a prezzemolo e sedano.
CAVOLI
Cavoli, cavolini e cavolfiori si possono consociare con barbabietole, cetrioli, indivie, lattughe, piselli, pomodori, porri, spinaci e sedano. I pomodori sono un ottimo repellente per le larve di falena, i noti bruchi che mangiano le foglie di cavolo. 
Non vanno piantati invece vicino ad aglio, cipolle e finocchi.
CETRIOLI

In sintonia insieme ad aglio, cipolle, cavolfiori, fagioli, finocchi, lattughe, piselli e porri. Sono invece sconsigliati con patate, pomodori e zucche.
CIPOLLE

Le cipolle si possono coltivare con: carote, cetrioli, lattughe, pomodori, porri e zucchine. Non vanno piantate invece insieme a cavoli, fagioli e piselli.
FAGIOLI E FAGIOLINI
I fagioli e i fagiolini sono consociabili con cavoli, cetrioli, lattughe, patate, spinaci e zucchine. Da evitare insieme ad aglio, cipolle, finocchi, pomodori e porri.
FINOCCHI
I finocchi possono crescere in sintonia con diversi ortaggi quali: cetrioli, lattughe, melanzane, peperoni, piselli e porri. Non vanno invece insieme a: cavoli, fagioli e pomodori.
INSALATE
Si possono coltivare con carote, cavoli, finocchi, pomodori e rape. Da evitare con prezzemolo e sedano rapa.
MELANZANE
Le melanzane si sviluppano in sinergia con cavoli, fagioli, finocchi e lattughe. Non vanno invece associate con patate, peperoni, pomodoro e prezzemolo.
PATATE

Le patate si consociano con aglio, broccoli, carote, cipolle, fagioli, finocchi, lattughe, melanzane e spinaci. Non vanno coltivate insieme a cavoli, cetrioli, lamponi, pomodori e porri.
PEPERONI
Con i peperoni si possono coltivare: aglio, carciofi, cavoli, finocchi, lattughe, piselli, porri e prezzemolo. Sconsigliati fagioli, patate e pomodori.
PISELLI
I piselli si possono accostare a cavoli, carote, cetrioli, finocchi, lattughe, spinaci, ravanelli, zucche e zucchine. Da non piantare vicino a: aglio, cipolle, patate, pomodori, porri e prezzemolo.
POMODORI
Possono essere coltivati insieme ad aglio, asparagi, carote, cavoli, lattughe, mais, porri e spinaci. Non vanno consociati con: cavoli, cetrioli, finocchi, patate e piselli.

Una volta apprese le combinazioni vantaggiose tra gli ortaggi è molto importante fare attenzione al ciclo di crescita delle piante e calcolare i tempi di coltivazione, per evitare che le più alte soffochino le più piccole impedendogli la completa maturazione.

Inoltre non vanno consociate a piante della stessa famiglia perché sfruttano le stesse risorse contemporaneamente e nemmeno le piante che utilizzano lo stesso livello di terreno così da avere uno sviluppo delle radici differente.

La consociazione favorisce una maggiore produzione delle specie vegetali, la diversificazione di varietà nello stesso ciclo e la protezione delle coltivazioni dai parassiti regalandoci molte soddisfazioni.

a cura di Acirne





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.