Un vero e proprio fulmine a ciel sereno per tutto il settore! Con un decreto ministeriale pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il 15 ottobre 2020, il Governo stabilisce quanto segue:

Nella tabella dei medicinali, sezione B, del decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, e successive modificazioni, e’ inserita, secondo l’ordine alfabetico, la seguente categoria di sostanze:
composizioni per somministrazione ad uso orale di cannabidiolo ottenuto da estratti di Cannabis.

Il decreto è un aggiornamento delle tabelle che contengono le indicazioni delle sostanze stupefacenti e psicotrope (la 309-1990 appunto).
Nel decreto, si fanno una serie di considerazioni iniziali tra cui si evidenzia che nella sezione interessata sono inclusi “i medicinali di origine vegetale a base di cannabis (sostanze e preparazioni vegetali, inclusi estratti e tinture), con relativo regime di fornitura con ricetta non ripetibile”.

Il motivo principale di tale decisione, che penalizza gravemente tutto il settore (e favorisce le case farmaceutiche), sembrerebbe essere l’arrivo in commercio dell’Epidiolex, il farmaco per l’epilessia approvato di recente dall’Unione Europea. Non si cita esplicitamente ma da un passaggio del decreto si può intuire che si tratti di questo:

Tenuto conto che attualmente e’ in corso di valutazione presso l’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) una richiesta di autorizzazione all’avvio della commercializzazione di un medicinale, in soluzione orale contenente cannabidiolo, che ha gia’ ricevuto l’autorizzazione all’immissione in commercio centralizzata da parte dell’European Medicines Agency (EMA) e che lo stesso medicinale e’ controllato attraverso un programma di uso compassionevole, notificato all’AIFA, per i pazienti in trattamento con sindrome di Dravet e sindrome di Lennox-Gastaut;

A inizio ottobre era stato lanciato l’allarme e una raccolta firme per tentare di fermare questa iniziativa.

Continua dunque la politica ostile nei confronti di questa pianta (e di tutte le attività ad essa legate) da parte del Governo, mentre il resto del mondo va nell’esatta direzione opposta.

AGGIORNAMENTO DEL 19.10.2020
Di seguito un nostro approfondimento video sull’argomento.

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Google Youtube” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.