EcovillaggiLifestyle

Quanti ecovillaggi ci sono in Italia?

Non esiste un numero certo, ma in Italia se ne contano oltre 120

ecovillaggi-italia

“Bernardo ma quanti sono gli ecovillaggi in Italia? 7, 8 o 9?”

Questa è una delle domande che sento rivolgermi più spesso. Prima di risponderti voglio chiedere a te: quante pensi siano le comunità in Italia?

Ora veniamo alla risposta: non esiste un numero certo.

Essendo progetti complessi, che toccano molteplici aspetti (lavoro, economia, gestione del conflitto, proprietà, ecc) hanno un elevato tasso di mortalità. Inoltre, nell’ultimo periodo in tanti ci stanno provando e stanno cercando di mettere insieme persone interessate o di mettere a disposizione immobili.

Possiamo però partire da due dati.

I DATI DELLA RIVE

Nella Rive (Rete Italiana Villaggi Ecologici) ci sono 33 realtà, di cui 3 in costruzione. Di questa lista fanno parte realtà storiche e peculiari d’Italia: La Comune di Bagnaia, vicino a Siena, è attiva dal 1979; Damanhur, l’ecovillaggio più grande d’Italia con circa 350 residenti, esiste dal 1975; oppure Lumen, seppur in confronto più recente, fondata nel 1992, con 66 abitanti, di cui 33 bambini.

Ecovillaggio la Terra del Sorriso
Ecovillaggio la Terra del Sorriso, Umbria.

121 ECOVILLAGGI IN ITALIA

Cercando su Google “Mappa Ecovillaggi” si trova una seconda mappa, qui sotto, dove al suo interno trovano spazio oltre 120 realtà. 

Guardando bene questa mappa dico subito che i dati non sono aggiornatissimi perché, come abbiamo detto all’inizio, il tasso di fallimento di realtà del genere è molto alto. In questa seconda mappa possono esserci quindi realtà che oggi non esistono più. 

Dall’altra parte, negli ultimi mesi sono nati tantissimi progetti comunitari che possono non essere nella mappa, proprio come in questa lista degli ecovillaggi stilata da Dolce Vita.

Rispetto alla tua ipotesi iniziale, pensavi più o meno? 

Mappa degli ecovillaggi

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button