HipHop skillz

Noyz Narcos – Fake Emcees (txt)

noyz narcos
attraverso il parco a mezzanotte in punto
irrompo dentro il tuo palazzo del cazzo gridando
vendo sangue compra sangue
non farmi domande sputa il sangue in un istante
puoi essere grande?
senza musica sono morto nel mio cranio contorto
sevizio strofe e strumentali come terapia d’urto
tu hai la storia lo stile la cultura il knowledge
ed io c’ho il culto di un negro in un mercedes col rolex
guardati intorno
è un inferno deserto
scimmie nei laboratori con il cranio aperto
teste che applaudono bestie in un circo
sono morboso
come evilenko
checkkami sul tempo
voglio la morte dei padroni
leggi fini e berlusconi
sogno un altro mercoledi da liboni
il paese trema
roma a mano armata è ritornata in scena
sfreccio dentro a una uno rap sopra la casilina
serve una rima
per ogni minuto
che la mia città ha vissuto
dono sangue blù velluto allucinato
il tuo grilletto si è fermato sul piu bello? cazzi tuoi!
salta in aria il tuo cervello quando ascolti noyz
farherneit
piu turpe dei codici unit
da noi
sotto casa incontri di bam fight
truceklan: raid nel tuo quartiere
mercedes nere
non vuoi vedere la tua donna che si fa le pere
non vuoi far piangere tua madre
vuoi far parte del malessere che popola le strade
iscriviti a karate
parlate sempre troppo ma non fate
se sono qua è per sputtanare le vostre cazzate
RIT:
vuoi fa l’emcee ? puoi morì se rimani qui….
dici ‘si sei un emcee’ non puoi fottermi
perchè io faccio quello che cazzo mi pare a me
tu non sei me eh eh eh eh eh ecco che c’èèèèèèèè
sei un emcee? bene vieni qui
fai vedere che sai fare sul beat prova a stendermi
embeè prova ad imparare come fare il rap
tu non sei come me eh eh eh eh eh ecco che c’èèèèèè
in tg coi blue jeans metal o r’n’b eccomi sono qui per offenderti
truceklan narcos rap porto megadeath ci puoi credere ho un litro di ketawett

l’armata delle tenebre ritorna in scena
overdose di rime morbose endovenose fuori vena
zona di guerra roma
trash come la croma
ficca spine nella mia persona
senti come suona adesso truceboys: mettilo dentro al cd della 206
corri e schiantati sul guard-rail
consiglierei di non fottere con la mia banda
ruba la bianca nella stanza dove dorme mamma
king del macabro
non fottere con stronzi del mio calibro:
carter batte il tempo dal sarcofago
4 bombe a mano sul microfono
come al solito
truceboys: un nome troppo scomodo
torna a casa sega appendi il book al muro
la mia roba suona negli stereo come fight boros
centocelle torremaura montesacro
casal de pazzi piu talenti seguita il massacro spaccadenti
RIT:
vuoi fa l’emcee ? puoi morì se rimani qui..…
dici ‘si sei un emcee’ non puoi fottermi
perchè io faccio quello che cazzo mi pare a me
tu non sei me eh eh eh eh eh ecco che c’èèèèèèèè
sei un emcee? bene vieni qui
fai vedere che sai fare sul beat prova a stendermi
embeè prova ad imparare come fare il rap
tu non sei come me eh eh eh eh eh ecco che c’èèèèèè
in tg coi blue jeans metal o r’n’b eccomi sono qui per offenderti
truceklan narcos rap porto megadeath ci puoi credere ho un litro di ketawett

ao fate rate ar cazzo
venite in ronda sotto al mio palazzo
m’apposto con il pezzo e er klan sopra al terrazzo
m’ammazzo dentro una cascina
sul set di ‘malasorte’ mangio torte alla stricnina
questo vuole roma man
truceklan
2004
truceboys
narcos noyz
check it out



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio