notte-della-taranta-lecce

La notte della taranta, questa è… lo dice la frase… nient’altro che una notte intera dedicata ad un ragno, alla sua divinizzazione. Dal tarantismo e dalle sue antiche e segrete verità alla notte della festa, dalla danza curatrice del morso al fenomeno capace di conquistare le menti e trasportare i cuori nella lunga e colorata kermesse musicale. Nella splendida cornice di Melpignano è esplosa per l’undicesima volta la serata finale di questo grande festival.

L’edizione 2008 quest’anno è stata dedicata al grande maestro e cantore, scomparso recentemente, Pino Zimba. Il Maestro Mauro Pagani ha diretto per il secondo anno l’orchestra. Spazio agli anziani rappresentanti della tradizione musicale e ad alcuni gruppi, quali Uccio Aloisi e Officina Zoè, prima di dare inizio all’esibizione dell’orchestra e dei suoi ospiti.

Scaletta ricca di pezzi popolari salentini, ma anche di espressioni tradizionali provenienti da fuori Salento, con la chiara volontà di non chiudere l’evento in sé stesso, obiettivo questo raggiunto in maniera positiva dagli organizzatori che in pochi anni hanno portato la manifestazione ad un livello nazionale, rendendola la più grande in assoluto per quanto riguarda la musica popolare.

Alla riuscita di questa edizione hanno contribuito i grandi ospiti presenti: dagli straordinari Rokia Traorè e Richard Galliano ai salentini Apres la Classe e Sud Sound System, Passando per i Radiodervish e Caparezza, che con il pezzo “Vieni a ballare in Puglia” ha letteralmente mandato in delirio la piazza; per terminare con la sregolatezza e l’arte di Vinicio Capossela e il suo “Ballo di San Vito”. Un successone per il Salento, per la Puglia intera, ormai un appuntamento fisso per più di centomila persone. Una manifestazione in lenta ma inesorabile evoluzione anno dopo anno, edizione dopo edizione, che bene
ha saputo cogliere la domanda del pubblico e della folla festosa e che bene ha saputo conciliare la conservazione della tradizione popolare cercando un “laboratorio permanente di sperimentazione e di ricerca”.Un consiglio… venite a ballare in Puglia… Puglia… Puglia…!!

 





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.