AntiproibizionismoHigh times

Norvegia: disobbedienza civile per la cannabis

Per il secondo anno consecutivo un gruppo di attivisti norvegesi sta organizzando una disobbedienza civile per il diritto a consumare e coltivare cannabis

Norvegia disobbedienza civile cannabis
Roar Mikalsen (a destra) e la polizia nella disobbedienza del 2021

Una disobbedienza civile davanti al Parlamento norvegese in cui viene chiesto agli attivisti di portare semi, piante e fiori di cannabis per protestare contro le politiche governative in tema cannabis, andrà in scena il prossimo 22 settembre.

L’azione è stata organizzata da due associazioni, l’Alleanza per le Politiche sulle Droghe Orientate ai Diritti (AROD) e l’Associazione dei Pazienti per l’Uso Sicuro della Cannabis (PASCAN) che, nelle parole di Roar Mikalsen che è il leader della AROD e ha scritto un articolo per spiegare la protesta su Cannabis Culture, “useranno la disobbedienza civile per far luce sul problema della coltivazione della cannabis e dell’incarcerazione arbitraria, poiché il giudizio e la pratica della polizia norvegese si sono dimostrati imprevedibili e sproporzionati”.

Il momento è delicato perché in Norvegia si sta affrontando un dibattito sugli stupefacenti e secondo Mikalsen, se da una parte: “La commissione reale norvegese sulla riforma delle droghe ha giudicato insufficienti i criteri di punizione”, dall’altra “Il governo norvegese non rifiuterà le premesse del proibizionismo”.

NORVEGIA: CITTADINI PERSEGUITATI PER LA CANNABIS

Il punto di partenza è che secondo Mikalsen accadde spesso che “i cittadini che detengono piante di cannabis, anche semi, vengano perseguiti per diversi chili di prodotto finito. La polizia può includere foglie e rametti, che sono materiale non fumabile, e su questa base le persone vengono condannate a mesi e anni di carcere”. Ecco perché l’anno scorso l’associazione AROD aveva organizzato un’altra disobbedienza civile, mettendo in mostra piante di cannabis prima della fioritura davanti principale stazione di polizia di Oslo. In assenza dei fiori, la procura non aveva voluto procedere con le accuse.

“Perché vivere con valori di soglia così bassi da costringere gli utenti a confrontarsi quasi quotidianamente con i criminali? Perché non garantire sostanze controllate di qualità? È ragionevole esporre gli utenti ai problemi di un mercato criminale o la società sarebbe meglio servita da un mercato regolamentato?”. Queste sono le domande alle quali gli attivisti norvegesi chiedono risposte e secondo Mikalsen, “la responsabilità di una politica che ogni anno costa 6,5 miliardi di corone norvegesi, migliaia di anni di carcere e centinaia di vite, dovrebbe essere una richiesta pubblica. Diversi politici hanno deciso di sostenere questa missione e noi preghiamo per una risposta che garantisca lo stato di diritto”.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button