AntiproibizionismoHigh timesIn evidenza

Norvegia: gli attivisti spediscono 200 grammi di cannabis ai politici

La nuova disobbedienza civile degli attivisti norvegesi che chiedono di poter creare il primo cannabis café a Oslo

cannabis norvegia
Dieci lettere, contenenti in totale 200 grammi di cannabis, sono state inviate da un gruppo di attivisti della Norvegia a diversi politici, a partire dal primo ministro Jonas Gahr Støre, passando per il ministro della Giustizia e della Pubblica Sicurezza Emilie Enger Mehl, e altri 8 politici di livello nazionale.

L’azione è stata rivendicata dall’associazione AROD che già in passato si era resa protagonista di altre disobbedienze civili, portando piantine di cannabis davanti al Parlamento per protesta.

CANNABIS IN NORVEGIA: “UN MERCATO REGOLAMENTATO PER PROTEGGERE I CONSUMATORI”

In quell’occasione Roar Mikalsen, il leader della AROD, aveva sottolineato che: “Se una società libera dalle droghe non è un obiettivo raggiungibile, la scelta è tra un mercato criminale e un mercato regolamentato. Quest’ultimo sembra molto più adatto a proteggere i bambini e i giovani dalle dinamiche distruttive del proibizionismo” e per questo motivo l’associazione ha lanciato una campagna basata sui diritti umani dei consumatori di cannabis.

Norvegia: gli attivisti spediscono 200 grammi di cannabis ai politici
▶︎ Questo articolo è offerto da STORMROCK

In una chiacchierata con CannaReporter Mikalsen ha spiegato di non avere avuto nessuna notizia dalla polizia dopo l’invio della cannabis per posta e che il prossimo passo sarà “la creazione di un mercato permanente della cannabis a Oslo”, per proteggere le persone dal mercato criminale, fornendo prodotti di qualità in ambienti sicuri e ricorrendo, se necessario, alla disobbedienza civile.

Per mettere l’accento sulla battaglia l’associazione ha anche creato il documentario “Far avanzare una nazione, Mikalsen contro la Norvegia”, disponibile da gennaio 2024, “che mostra come il proibizionismo sulle droghe sia collegato alle persecuzioni arbitrarie del passato e come lo Stato abbia fallito nel garantire la tutela dei diritti umani. Questa serie fornisce la visione necessaria per aiutare l’umanità a uscire da una psicosi collettiva”.



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio