Già 30 anni fa, all’inizio della sua carriera di coltivatore il fondatore di Dutch Passion, Henk van Dalen, creò la Night Queen una qualità di indica con una grande quantità di foglie con un’ottima performance all’aperto.

Il primo catalogo della Dutch Passion del 1987 riportava che la Night Queen era particolarmente comune tra gli “hardcore stoners” grazie al suo sballo intenso. Nel 1997 la Night Queen venne modificata un po’ ma qualche anno dopo a causa della notevole diminuzione nella vendita ha subito le sorti di altre qualità classiche sul mercato che hanno lasciato spazio alle nuove qualità.


Il licenziamento è avvenuto con grande rammarico da parte dei ragazzi della Dutch Passion che erano ancora convinti delle altissime qualità di uno dei migliori ceppi per la coltivazione outdoor.

Ma, nel corso degli anni alla Dutch Passion è stato più volte chiesto di rimettere sul mercato la Night Queen e quindi, ad un certo punto ai ragazzi si è accesa la lampadina per lavorare al progetto di reinserimento della Night Queen sul mercato.

Era previsto che assomigliasse alla Night Queen originale degli anni ’80 in termini di crescita, sapore e sballo. La principale differenza rispetto all’originale qualità outdoor è che la nuova Night Queen è pensata per coltivazioni indoor o in serra.

Quando abbiamo saputo del ritorno sul mercato della Night Queen, il primo che ci è venuto in mente è stato “The Doc”: un veterano della coltivazione che si era già occupato di questa qualità negli anni ’80. Ma dal momento che nella sua grow room c’erano già due piante (messe in terra due settimane prima) “The Doc” ha potuto piantare solo due semi della nuova Night Queen.

I semi sono germinati in fretta e senza problemi e per le prime due settimane sono stati messi in una grow box separata con una lampada Secret Jardin High Efficiency CFL da 75W.

Poi “The Doc” le ha spostate nella grow room principale illuminata da due lampade Planta Stella HPS da 600W. 
A quel punto le due piante di Night Queen erano alte circa 15 cm, molto compatte con ampie foglie scure e diversi rami laterali: tutti esempi di crescita di una pianta indica.

Una settimana più tardi, sono stati installati altri 600 W HPS nella stanza, con un conseguente flusso luminoso di circa 600 W/m2.

Tre settimane dopo la germinazione, “The Doc” ha indotto la fioritura diminuendo il ciclo giornaliero di luce da 18/6 a 12/12, sostituendo le tre lampade Planta Stella HPS con tre Osram Son-T Plus da 600W.

img2

E’ stato interessante osservare come le due piante fossero perfettamente identiche. 9-10 giorni dopo l’accorciamento del regime di luce si sono visti i primi tratti femminili e “The Doc” riportava: “Stanno andando alla grande, sono circa 45 cm di altezza ora, con tanti bei rami laterali forti. Si vedono apparire i primi fiori corposi ma non ci sono ancora le cime alle estremità dei rami”. Ma due settimane dopo era già cambiata “le piante e i fiori sono molto compatti e in procinto di svilupparsi, aumentano in me la speranza di un grasso raccolto. Una settimana fa ho tolto alcune grandi foglie per portare più luce in mezzo e nei rami più bassi, e sembra funzionare. Inoltre, le piante sono già ben luccicanti, e nel frattempo hanno prodotto un buon numero di ghiandole di resina”.

Alla fine della sesta settimana di fioritura, “The Doc” notava: “I fiori stanno cominciando ad appesantirsi e con un’abbondante quantità di resina che diffonde un odore speziato quasi di hashish che già ora mi ricorda le piante originali degli anni ’80. Finora molto promettenti!”.

Quando sette settimane di fioritura erano passate, i primi peli dei fiori cominciavano a diventare marroncini. Le due piante erano ancora assolutamente uniformi: due splendidi cespugli indicatori di cime succulente.

L’unica differenza rispetto alla Night Queen originale era il fatto che non avevano prodotto quelle super-foglie verde scuro degli anni ’80, esibivano un profondo colore verde classico delle piante di indica.


All’inizio della nona settimana di fioritura, il Doc ha riferito: “La produzione di resina è immensa, queste piante sono vere e proprie monete d’oro”
.

Credo che ci vorrà circa una settimana prima che possano essere raccolte. E così è stato, dopo nove settimane di fioritura, le due Night Queen sono ben mature come dichiarato dalla Dutch Passion e incredibilmente hanno raggiunto esattamente la stessa altezza di 92 cm.”


Il Doc non ha riportato nessun sintomo maschile nelle piante che erano 100% femmine. Dopo circa 3 settimane e mezzo, ha messo il prodotto finale ben asciutto e leggermente fermentato sulla bilancia, l’esito è stato un totale di 206 grammi, ciascuna quindi ha fatto circa 100gr risultato ottimo considerando soprattutto l’altezza delle piante.

Con periodo maggiore di vegetativa le piante sarebbero diventate sicuramente più grandi e avrebbero fruttato rispettivamente di più ma “The Doc” è stato colpito, tuttavia, dall’alto potenziale di raccolto della nuova Night Queen.

Naturalmente era molto curioso di vedere come le gemme secche avrebbero aumentato ulteriormente i suoi forti sentimenti nostalgici e se la somiglianza visiva si esprimesse anche nel gusto e nello sballo. E così era. Già dal primo tiro “The Doc” ha riportato la familiarità con il dolce sapore speziato dei vecchi tempi, gli sembrava di viaggiare nel tempo. La sensazione fisica era quella di “gonfiore” e naturalmente estrema pesantezza nello sballo.
 “This is it!” ha concluso “The Doc”: “La nuova versione di Night Queen ha conservato tutte le proprietà principali del ceppo originale ed è tornata indietro nel tempo in maniera impressionante. Per me, lei è una delle migliori linee di Indica che ci siano, e allora come oggi uno delle mie varietà più amate. Hey Dutch Passion, grazie mille per il ritorno della Regina!!!”

2014-04-29 04.37.00 pm

 





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.