img5

Le città italiane sono sempre più green e sostenibili. Migliorano, in modo particolare, i consumi di acqua che diventano più razionali, i trasporti pubblici, le aree verdi pubbliche (parchi, giardini e piste ciclabili) e i Piani per rispondere ai cambiamenti climatici. E’ questo il quadro disegnato dal “Rapporto 2012 sulla Qualità dell’ambiente urbano” messo a punto dall’ISPRA (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) su un’analisi relativa a 51 comuni capoluogo.

Secondo l’VIII edizione del Rapporto ISPRA sulla Qualità dell’ambiente urbano, buone notizie arrivano dal settore acqua “sia per la depurazione che per i consumi”. Infatti, nella maggior parte delle città, oltre il 90%, i reflui sono dotati di depuratore; il valore medio di consumo di acqua per uso domestico è diminuito “negli ultimi dieci anni di circa il 20%”, attestandosi a 66,7 metri cubi a testa.

Una diminuzione che, in alcuni casi, è dovuta non solo a pratiche virtuose, ma anche alla scarsità della risorsa. Quanto alle perdite della rete degli acquedotti, non sembrano esserci peggioramenti.

Aumenta, anche se di poco, il verde pubblico: parchi, giardini, aree naturali e foreste urbane sono cresciute, nel migliore dei casi, di un punto percentuale.

Anche se il tasso di motorizzazione dei veicoli privati nel Paese rimane uno dei più alti per numero di autovetture pro-capite (606 ogni 1.000 abitanti), aumenta l’offerta di trasporti pubblici: nel 2010 in testa c’è Milano, seguita da Venezia e Roma.

E pure le biciclette sembrano che comincino ad avere vita più facile con “incrementi consistenti delle piste ciclabili nella maggior parte delle città”, anche se rimane “il divario tra Nord e Sud” (la regione più virtuosa è l’Emilia-Romagna).

Secondo il Rapporto ISPRA 2012, però, molto rimane da fare sul versante delle bonifiche dei siti inquinati e per quanto riguarda la qualità dell’aria, in particolare al Nord. E il consumo di suolo resta, purtroppo, ancora elevato su tutto il territorio nazionale.

fonte: World Wide (Wild) Web





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.