Comunicazioni promozionaliSemi e seedbank

Nell’anno del CBD Dinafem è lieta di presentare il nuovo Catalogo CBD 2016

Questo 2016 si può considerare l’anno del CBD. Fino a poco tempo fa l’interesse verso il THC ha posto in secondo piano questo sorprendente cannabinoide che oggi sta invadendo il mercato della cannabis, cercando di riprendere il proprio posto. Gli studi condotti dal mondo della ricerca scientifica hanno dimostrato che il CBD contiene diverse proprietà terapeutiche dalle quali è possibile trarre molteplici benefici medicinali. Inoltre questa sostanza ha un azione che contrasta con il THC riducendo gli effetti psicoattivi e consentendo un consumo di cannabis più sostenibile e compatibile con le attività quotidiane.
Dopo un complesso processo di ricerca effettuato in laboratorio Dinafem presenta con orgoglio il nuovo catalogo di varietà ricche di CBD. Un passo importante per il settore che segna un punto di inflessione. 

Nell’anno del CBD Dinafem è lieta di presentare il nuovo Catalogo CBD 2016

COS’È IL CBD? Il CBD o cannabidiolo è una sostanza presente nella composizione della Cannabis Sativa. Al contrario del THC, questo composto non è psicoattivo e ne contrasta inoltre gli effetti avversi derivanti dal THC (tachicardia, secchezza orale e ansia). Il CBD è sempre più famoso per le molteplici proprietà medicinali, che l’hanno reso un elemento molto apprezzato e studiato. La sua proprietà anticonvulsiva, molto efficace nei casi di epilessia refrattaria, resistente ai trattamenti convenzionali, è la più nota ma non l’unica. Il cannabidiolo è molto utile anche grazie alle proprietà neuroprotettive, che lo rendono una via di trattamento efficace per malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, la malattia di Huntington o il Parkinson. Il CBD ha, tra le altre, anche proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antipsicotiche.

IL CBD AD USO RICREATIVO. Non essendo psicoattivo contrasta alcune sensazioni provocate dagli effetti indesiderati del THC. Fino a poco tempo fa il processo di selezione genetica delle colture di cannabis era orientato verso la ricerca della maggiore percentuale possibile di THC per aumentarne l’effetto psicoattivo. Tuttavia, per qualcuno tale sensazione di ebbrezza può arrivare a essere troppo potente  e contrastando il normale svolgimento delle attività quotidiane. Altri consumatori preferiscono semplicemente un effetto meno forte e trovano sgradevoli alcune sensazioni solitamente causate da queste varietà ricche di THC. È qui che il CBD svolge un ruolo cruciale: infatti, inaugura un nuovo paradigma di consumo che permette a questi utenti di avere un’esperienza che si adatta alle esigenze e ai gusti personali. Mettendo in gioco il CBD, si riesce a ridurre le conseguenze avverse del THC, ottenendo un effetto più leggero, gradevole e sopportabile, che, inoltre, non lascia postumi.

UNA SCOMMESSA SUL FUTURO. Dinafem crede che il CBD rappresenti una tappa fondamentale per il modo di consumare la cannabis. Questo prezioso cannabinoide porta con sé nuove tendenze di consumo adatte a settori di pubblico che, finora, non trovavano opzioni valide sul mercato. A tal fine, più di un anno fa è iniziato un lavoro intenso per sviluppare quello che è già una realtà: il nuovo catalogo di varietà ricche di CBD.
Non è stato un processo rapido, né facile. Sono stati mesi di duro lavoro in cui la minuziosità e la selezione sono diventate elementi chiave. Un grande investimento sia in termini di tecnologia (per migliorare il laboratorio Dinafem) sia in termini di capitale umano (lavorando con i migliori professionisti a livello tecnico), che alla fine ha dato i suoi frutti mediante delle varietà con livelli di CBD insolitamente alti e genetiche di grande qualità.

COME È NATO IL CATALOGO? Sono state selezionate le varietà più popolari e famose in ambito internazionale. Genetiche venute da Stati Uniti e Olanda, che sono diventate le regine indiscutibili del mercato grazie ai loro sapori e potenza eccezionali. L’incrocio tra questi ceppi e la linea di élite Dinafem con CBD ha dato come risultato genetiche che conservano le proprietà originali delle madri, con i benefici del CBD. Tutte le varietà presenti nel catalogo garantiscono un rapporto minimo di THC: CBD di 1:1, arrivando a 1:2 e, in qualche caso, perfino a 1:3.
Gli effetti di benessere leggermente euforico, tipico della cannabis, che termina con un leggero senso di relax quando l’effetto svanisce. Senza avere quella sensazioni sgradevoli provocati del THC. Un prodotto gourmet ricco di sentori da gustare.

IL LABORATORIO: UN ELEMENTO IMPRESCINDIBILE. Il progetto è stato messo in pratica seguendo un approccio scientifico e dei metodi rigorosi. È per questo motivo che l’elemento chiave del progetto è stato il laboratorio. Per ottenere questi risultati era necessario effettuare una attenta analisi di laboratorio con un gascromatografo. Perfino un coltivatore esperto non sarà mai in grado di rilevare il contenuto chimico di ogni pianta. Niente succede per caso, e non si può arrivare a questi risultati grazie a un colpo di fortuna. Le nuove varietà sono quindi il frutto di un intenso lavoro  di analisi e selezione che non si sarebbe realizzato senza il supporto del laboratorio

IL NUOVO CATALOGO DI VARIETÀ RICCHE DI CBD? La nuova offerta che Dinafem propone con orgoglio presenta nuove versioni che conquisteranno  perfino i palati più sofisticati

Nell’anno del CBD Dinafem è lieta di presentare il nuovo Catalogo CBD 2016CHEESE CBD: LA PIÙ AROMATICA. Il sapore più riconoscibile del Regno Unito. Questo puzzolente ibrido nasce dall’incrocio tra la mitica Cheese, molto popolare nel Regno Unito grazie al forte aroma di formaggio stagionato, e la linea di élite Dinafem ricca di CBD. Il risultato è una nuova varietà che mantiene tutto l’aroma della madre, un odore estremamente intenso, di tipo indico, che le deriva dall’eredità Skunk. Cheese CBD è una pianta con alcune caratteristiche Sativa: foglie allungate, buona produzione e ramificazione regolare. Il rapporto garantito di THC/CBD è di 1:1, anche se in buone condizioni di coltivazione si può avvicinare a 1:2. Dal sapore forte e contundente, questa pianta-puzzola ha un aroma che rimane sul palato e che, inoltre, è accompagnato dall’effetto rilassante e piacevole del CBD. Un gusto che conquista!


amnesia-cbd-RGB-72pppAMNESIA CBD: LA PIÙ PRODUTTIVA. 
Non per niente, Amnesia Original è la genetica prediletta dagli olandesi. Questa pianta di dominanza Sativa è quanto di più simile a una piccola fabbrica casalinga di succulenti germogli, un forno acceso 24 ore al giorno che non smette di produrre. La sua discendente, l’Amnesia CBD, è questa nuova versione adatta anche ai fumatori occasionali. A volte, la potenza travolgente ereditata dalla linea madre può risultare troppo forte, arrivando anche a causare temporanee perdite di memoria. Grazie al CBD, questa nuova varietà è ideale per chi cerca quella sensazione di eccitazione e allegria provocata dalla cannabis senza subire gli effetti indesiderati del THC puro. L’effetto, se lo confrontiamo con l’alcool, sarebbe quel punto intermedio in cui siamo allegri e abbiamo voglia di festa, ma senza arrivare alla sbornia totale e assoluta che ci impedisce di articolare le parole. Grazie al meticoloso lavoro di selezione genetica il periodi di fioritura è stato ridotto, accorciandolo a solo 60-65 giorni. Si può coltivare facilmente all’esterno e il raccolto sarà pronto all’inizio di ottobre.

bubba-kush-cbd-RGB-72ppp


BUBBA KUSH CBD: LA PIÙ INDICA. 
Questa bellezza di origine afgana è il risultato dell’incrocio tra la Indica più genuina e di migliore qualità, Bubba Kush, e la linea Dinafem con CBD puro. Una bellezza fragrante selezionata per il suo sapore speziato e profondo, una miscela di petrolio e caffè che caratterizzano le sue origini. I sentori che caratterizzano questa nuova varietà dall’aroma robusto e antico, danno una sensazione di benessere, accompagnato da un effetto leggero e rilassante grazie ai livelli di CBD, che garantiscono un rapporto minimo THC/CBD di 1:1, che può arrivare a 1:2 a seconda delle condizioni di coltivazione. Si tratta del ceppo a maggiore dominanza Indica del catalogo. È una pianta con un aspetto simile ad un piccolo arbusto e presenta foglie molto larghe, di color verde scuro, che con l’abbassamento delle temperature cambiano verso colori porpora autunnali man mano che avanza la fioritura.

 

Nell’anno del CBD Dinafem è lieta di presentare il nuovo Catalogo CBD 2016OG KUSH CBD: LA PIÙ POPOLARE
La OG Kush è diventata in poco tempo la regina della California. Grazie al suo particolare sapore e all’effetto euforico, questa varietà è diventata la n° 1 degli Stati Uniti. L’incrocio tra quest’imponente varietà e la linea d’élite Dinafem con CBD ha dato come risultato questa nuova versione, che mantiene in parte la dominanza Sativa della madre e produce fino al 20% di cannabinoidi (THC+CBD) con un rapporto garantito di 1:1.
Una pianta magnifica con internodi ampi e germogli separati che non raggiungono grandi dimensioni ma che sono molto densi e compatti. Una nuova versione di OG Kush che combina le qualità aromatiche della parente con la leggerezza e i benefici del CBD. Un’autentica festa per gli amanti di questo autentico sapore californiano!


Nell’anno del CBD Dinafem è lieta di presentare il nuovo Catalogo CBD 2016INDUSTRIAL PLANT AUTOFLOWERING CBD: LA PIÙ RAPIDA. 
L’obiettivo del lavoro da raggiungere è stato quello di poter offrire un catalogo con delle autentiche meraviglie: la nuova versione autofiorente ricca di CBD della Industrial Plant Auto, la più famosa del catalogo Dinafem. Un autentico mostro di produzione con una genetica autofiorente che ne fa una vera campionessa di velocità. Questo ibrido, frutto dell’incrocio tra Industrial Plant Auto e un’automatica ricca di CBD, ha un ciclo di vita di soli 70 giorni dalla germinazione. Una scelta adatta alla produzione commerciale, perché permette di ottenere un raccolto abbondante in periodo di tempo record. Questa varietà è adatta per un uso terapeutico, dato che può aiutare ad alleviare i dolori articolari e combattere l’insonnia e lo stress. L’elevato contenuto di CBD la rende una candidata perfetta per quanti desiderino sfruttare i benefici della cannabis in modo sostenibile e compatibilmente alle attività quotidiane. Industrial Plant Autoflowering CBD raggiunge un rapporto di THC/CBD di 1:2,25, perché i rispettivi livelli sono del 5,89 % di THC e più del doppio di CBD: 13,28%. La variazione standard per entrambi i cannabinoidi è di 1,24% per il CBD e 0,43% per il THC.
industrial-plant-auto-cbd-CMYK-300ppp

Nell’anno del CBD Dinafem è lieta di presentare il nuovo Catalogo CBD 2016PURPLE ORANGE: LA PIÙ BELLA. Questa bellezza dai toni violacei nasce da una selezione di semi di cannabis regolari californiani di alta qualità. Una linea regular Diesel del Nord della California che grazie alle analisi del laboratorio ha rivelato dei valori altissimi di CBD. A quel punto si è capito di avere tra le mani un gioiello cannabico eccezionale, una delle poche linee regolari ricche di CBD disponibili al mondo.
Se non bastasse, questa seducente varietà selezionata per la sua delicata bellezza, offre una gamma di colori porpora che fanno di questa genetica un regalo per gli occhi. Qualità straordinarie e un sapore d’arancia, cioccolato e limone che saranno la gioia dei palati più esigenti.
La Purple Orange CBD raggiunge un rapporto THC/CBD di 1:2, con livelli di produzione di cannabinoidi (THC+CBD) pari al 16%. Una varietà adatta a chi cerca i gradevoli effetti offerti dal CBD, perché la quantità di quest’ultimo è il doppio di quella di THC.

Nell’anno del CBD Dinafem è lieta di presentare il nuovo Catalogo CBD 2016
HAZE AUTOFLOWERING: LA PIÙ FACILE. 
Questa vigorosa pianta, frutto dell’incrocio tra la Haze Auto XXL e una linea automatica con CBD puro, unisce il sapore Haze di sempre, limonato con il tocco delle Sativa classiche, e la pratica produzione delle automatiche. Raggiunge dimensioni medio/alte producendo numerosi rami secondari pieni di germogli densi e colmi di resina.
Dal frutto di un intenso lavoro è nata questa genetica capace di produrre un raccolto di qualità e ricca di CBD, facile da coltivare che non richiede di eccessive cure durante la coltivazione. Ne è venuta fuori una pianta con una concentrazione media di CBD pari all’8%, e di THC pari al 6% in condizioni di coltivazione da esterno. Tuttavia, se questa varietà viene coltivata all’interno o in condizioni diverse, tale rapporto può modificarsi, e il minimo garantito è di 1:1.

 

 

Dinafem Team





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button