La polizia di Crayford, cittadina dell’area metropolitana di Londra, ha pubblicato sulla propria pagina di facebook un post alquanto discutibile. La foto mostra una canna dentro a una di quelle buste di sicurezza usate di solito per conservare le prove.

Nel post, gli stessi agenti raccontano come durante un incontro con i residenti del comune – svoltosi davanti al municipio – un gruppo di giovani è stato sorpreso a fumare cannabis in un vicino parcheggio sotterraneo. È iniziato così un inseguimento a piedi, conclusosi col ritrovamento della canna che i ragazzi hanno lanciato prima di riuscire a dileguarsi.

Senza entrare troppo nel merito di queste grottesche e imbarazzanti operazioni di polizia – spesso condotte anche dalle nostre forze dell’ordine – abbiamo dato un’occhiata ai commenti che il post della polizia ha generato. Alcuni sono davvero esilaranti e contano migliaia di like:

– Fareste meglio a fumarvela, che spreco!

– Rollata alla perfezione, complimenti per lo sforzo ragazzi!

– Non siete neanche in grado di fermare dei fattoni, lasciate perdere mangiatori di ciambelle.

– L’articolo in questione è ancora disponibile?

– Congratulazioni, avete preso una pianta.

– Se questa è la cosa peggiore che avviene a Crayford mi trasferisco subito lì!

– Avete arrestato la canna? Sto cercando di capire che senso abbia questa notizia. Raccontate una storia che dimostra come abbiate fallito nel fermare dei ragazzini sballati…. Ma almeno la canna non è scappata.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.