Duecentoquarantatremila e settecento. Tanti i cittadini americani che hanno trovato un lavoro nel mercato della cannabis legale. Un aumento del 15% rispetto al 2019. Negli ultimi 12 mesi, l’industria della cannabis statunitense ha creato 33.700 nuovi posti di lavoro a livello nazionale, il settore in più rapida crescita veloce in America.

I dati sono stati pubblicati nel rapporto annuale curato da Leafly. I maggiori aumenti sono stati osservati in Massachusetts, Oklahoma e Illinois: 10.226 posti di lavoro per il Massachusetts (settore medico e ricreativo) e 7.300 per l’Oklahoma nel solo settore della cannabis terapeutica.

Risultati che testimoniano come la cannabis legale continui ad essere un settore economico in grande espansione negli Usa, nonostante nei mesi scorsi sia scoppiata la prima bolla finanziaria nel settore della cannabis, con diverse aziende coinvolte – anche di grandi dimensioni – che hanno perso fino ai 2/3 del loro valore in borsa.

Nonostante numerosi licenziamenti, la California rimane lo stato con il maggior numero di impiegati nel settore della cannabis degli Stati Uniti. Il Colorado è tuttavia lo stato che ha il maggior numero di lavoratori dell’economia verde in rapporto alla sua popolazione, con un cittadino che lavora nel settore ogni 165 abitanti, contro il rapporto 1/980 abitanti della California.

 





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.