Il Canada si appresta a diventare il primo stato al mondo dove è possibile viaggiare in aereo portando con sé marijuana. La decisione è stata resa nota dal ministro canadese dei trasporti, Marc Garneau, il quale ha specificato che il trasporto di erba sarà ammesso solo nei voli nazionali.

A partire dal 17 ottobre, giorno in cui la cannabis ricreativa diventerà ufficialmente legale in Canada, a tutti gli adulti sarà consentito portare fino a 30 grammi di cannabis sui voli nazionali, sia nel bagaglio a mano che nel bagaglio da stiva.

Chi, all’interno degli areoporti canadesi, dovrà invece imbarcarsi su voli diretti oltre la frontiera dovrà lasciare la cannabis a terra per non contravvenire alle leggi internazionali che la considerano ancora una sostanza illegale.

Il Canada si appresta a diventare il primo stato appartenente al G7 a legalizzare le droghe leggere. La legge approvata dal governo guidato dal premier Justin Trudeau prevede che ogni cittadino maggiorenne avrà il diritto di detenere fino a 30 grammi di cannabis acquistata nei dispensari e di coltivare un massimo di 4 piante. Sarà legale anche la preparazione e la vendita di alimenti contenenti THC, mentre sarà rigorosamente vietata l’esportazione della cannabis.

Negli Stati Uniti invece trasportare cannabis per via aerea rimane vietato anche se si viaggia tra due stati nei quali è stata legalizzata. A tutti i voli e aeroporti degli states si applca infatti la legge federale che ancora oggi classifica la marijuana nell’elenco delle droghe illegali.

Per evitare fraintendimenti ci sono anche aeroporti americani, come quello di Las Vegas, che hanno collocato agli imbarchi dei cartelli in cui invitano i clienti a gettare l’erba prima di presentarti al gate. Problemi che dal 17 ottobre non riguarderanno più i cugini canadesi.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy