HipHop skillz

Musteeno – Ipnosi Collettiva (recensione)

Musteeno - Ipnosi Collettiva (recensione)Mastino, Musteeno, Andrea Gorni. Non un novello, ma un “esordiente”, non un new schooler, ma uno che sforna il suo primo disco solista dopo un paio di decenni di militanza underground, di collaborazioni e freestyle battle, di live show, di Orror Vacui Grooverz e di rispetto accumulato sui palchi italiani. Niente male, no? Sembra essere un percorso inverso, ma altro non è quella che dovrebbe essere la prassi. La Night Skinny crew, in seguito a “Metropolis Stepson” produce un nuovo progetto che, da tradizione, non è un mero raccoglitore di brani, bensì molto di più. Le potentissime grafiche del team, un booklet completo di testi, il videoclip di spessore del primo singolo, lo showcase di presentazione illuminato dai visuals di Bod. Un album è anche e soprattutto questo, altrimenti si incentiva la fruizione online del prodotto, o il file sharing selvaggio. L’hype, siamo sicuri, non si era fomentata solo per l’aspetto musicale, piuttosto anche per il “contorno”, troppo spesso erroneamente valutato come fattore secondario.

Ipnosi Collettiva… fuori dall’11 settembre… uhm! E no, chi ha seguito un minimo Musteeno ne ha apprezzato critica presa di coscienza sulla realtà strutturale che lo circonda, in ultimo per “Chiacchiere e immagine” con Lord Bean sul disco-gioiello di Cee Mass. L’immaginario da degenerazione socialculturale è caratterizzante il suo lavoro, pienamente scevro di trame complottiste.  Per uno cresciuto a pane e Orwell, con l’influsso di Fahreneit 451 e V per Vendetta, non fa notizia che un suo testo scritto nel 2005, “Inno Nazionale Personale”, possa non scadere più di un lustro dopo.  Ipnosi Collettiva è la summa di brani registrati tra il 2007 e il 2011, che si stagliano lucidi nella situazione generale, riducendosi poi allo specifico (“Megalopolis” è la Milano che l’ha plasmato) e sfiorando il cerebrale (“Symbiosis” con Ghemon, strofe e beat di Night Skinny favolosi). Un segno tangibile, insomma, di come con la Sacra Scrittura si possano creare Cruciverba, ma pure scavare nella psiche umana e le sue schizofrenie. Il tutto condito da una serie corposa di citazioni e rimandi.

Apocalypse 91 segnò l’inizio del suo amore per l’hip hop: in venti anni si sono susseguite ere e tendenze rap dalle più svariate appartenenze, ma, siamo sicuri, Musteeno ne ha fatto proprie le sfumature più nobili. Contenuti, flow e delivery: quello che ci si deve aspettare da un mc degno di tale nome. Il quadro non sarebbe ben definito se non si facesse doveroso cenno alla batteria di produttori che ne hanno messo la firma, suggellando la caparbia ricerca di un suono avanguardistico ma ben incastonato in strutture classiche da parte del padrone di casa. Sarebbe bastato leggere solo i nomi per capire quanta conoscenza e sapienza ci fossero  dietro il sound di Ipnosi Collettiva: l’epico Bruttold Beatz team (Deda e Kaos. Sì, proprio loro!), Dj Lugi, Esa El Prez, Night Skinny, Shablo, Mbatò e i rampanti Saz e Godzilla. Ma pensiamo non basti per far capire che l’hip hop può rinnovarsi anche senza paillettes, suoni di plastica ed effetti, ma semplicemente perseguendo con coscienza i valori che ne hanno permesso nascita e diffusione.

————————————————————————————————————————————————

Nicola Pirozzi

 

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button