2014-04-14 02.09.40 pm

Sicuramente non è una delle migliori destinazioni per chi cerca le vacanze al caldo, ma per chi apprezza le vacanze invernali al freddo sicuramente Montréal è una delle città del Canada più particolari ed eclettiche del Nord America.

Situata su un’isola poco lontana dagli stati del Nord America e con un enorme afflusso di studenti e giovani lavoratori, a Montreal è impossibile annoiarsi.

Inoltre questa città potrebbe essere definita come “una doppia città” o città su due livelli in quanto ospita il più grande complesso metropolitano del Mondo.

La città quindi ha un affascinante stile francese e gotico, ma è anche moderna e ha le dimensioni di una metropoli americana.

Quando nel 1966 fu costruita la Metro (in coincidenza con l’Expo del ‘67), cominciarono a fiorire i primi negozi sotterranei, uffici e hotel nei tunnel che collegavano le linee della metro, creando i presupposti per quello che viene attualmente chiamato Réso (réseaux in francese significa linea).

Col passare del tempo sempre più segmenti e corridoi sotterranei sono stati costruiti per aumentare la grandezza del Réso che attualmente si estende per 32 kilometri e che copre un’area di 12 kilometri quadrati.

Questa incredibile cittadina sotterranea conta 10 collegamenti con stazioni della metro e circa 1.200 uffici, 2.000 negozi, 1.600 appartamenti, 200 ristoranti, 40 banche, 40 cinema e la University of Quebec oltre ad una cattedrale e tre sale per esposizioni.

Uno dei vantaggi principali del réso è che non c’è bisogno di uscire al freddo e sotto la neve, e questa è una delle cose più apprezzate dagli abitanti della città. Può capitare anche di vivere e lavorare nel Réso e quindi non uscire “al livello della strada” per giornate intere. Questo può apparire davvero strano agli occhi degli stranieri ma è una questione di abitudine… e in più con le temperature che si registrano in Canada è una vera e propria benedizione.

Inoltre si contano almeno 200 punti di entrata alla città sotterranea e un’affluenza di circa 500.000 persone al giorno.

Ma Montreal, sopra alla città sotterranea presenta una mescolanza di stili architettonici e di tendenza che la rendono davvero unica nel suo genere.

Il quartiere della “vecchia Montreal” vi accoglierà, infatti con vecchi edifici in pietra del diciottesimo e diciannovesimo secolo e con le sue strade di ciottoli che portano alla monumentale Basilique de Notre-Dame. Si può dire che questa chiesa rappresenti il fulcro del centro neo-gotico della vecchia Montreal. Proseguendo poco lontano dalla basilica, si trova il St. Joseph’s Orathory sulle pendici del Mount Royal, anche conosciuto come meta per pellegrinaggi e perché offre una vista mozzafiato della città.

Sempre nella zona del centro Storico si trova il castello Ramezay: primo edificio in Quebec identificato come monumento storico, il quale attualmente ospita un museo che racconta più di cinquecento anni di storia attraverso esibizioni e materiali interattivi altamente all’avanguardia.

Ma a pochi passi da questa zona si può passeggiare attraverso il presente e ammirare le straordinarie opere di urban design del quartiere internazionale, che completano il mix eclettico di stili architettonici del centro della città.

E cosa è meglio di un giro nel Canadian center for Architecture, museo e centro di ricerca internazionale situato in una struttura che fonde perfettamente un edificio del diciannovesimo secolo con uno contemporaneo, per comprendere l’importanza che questa città attribuisce all’architettura?

img2

Un viaggio a Montréal è anche una grande opportunità per scoprire l’arte del Québec e del Canada, ne è un esempio l’impressionante collezione d’arte Inuit al Museo di Belle Arti di Montréal! Il Musée d’art contemporain de Montréal, nel cuore del Quartiere degli Spettacoli, è il luogo dove la vivace scena artistica di Montreal si sviluppa e si sperimenta. Le altre numerose gallerie d’arte della città completano questo exploit artistico e presentano una vasta gamma di opere che vanno dall’antico al moderno, dal figurativo all’astratto.

I musei di questa città sono infatti famosi per le loro attività innovative e attirano visitatori da tutto il Mondo, non solo per quanto riguarda l’arte moderna ma anche per i musei alla scoperta della natura che offrono una serie di attività divertenti ed educative per tutta la famiglia alla scoperta di: flora, fauna, pianeti, dinosauri, informatica e molto altro ancora. Tra i più interessanti da visitare: il Giardino Botanico, l’Insectarium, la Biosfera e il Center of Science!

Ancora, il Pointe-à-Calliere Archeological Museum offre la possibilità di effettuare un tour sotterraneo dislocato fra gli acquedotti e i reperti più antichi della città, e l’Hotel de Ville, sede del municipio.

Un’altra interessante destinazione a Montreal è l’Olympic park: disegnato per le Olimpiadi del 1976, resta tuttora una struttura dall’aspetto moderno e affascinante. Oltre a tutti gli impianti, che ospitano importanti eventi sportivi e musicali, la maggiore attrazione del parco è la Montreal Tower, dalla caratteristica forma inclinata, sulla quale si può salire per godere di uno dei panorami più suggestivi sugli impianti sportivi e sulla città.

P1080254

Montreal è considerata la città più alternativa e culturale del Nord America, ospitando due delle università più grandi del Quebec e diversi centri culturali, la vita notturna e gli eventi non si fermano mai.

La città è infatti palcoscenico di moltissimi festival tra i quali l’International Jazz Festival, il Just for Laughing Comedy Festival e tante altre iniziative musicali con ospiti internazionali.

In queste occasioni alcune zone della città sotterranea vengono adibite appositamente e in molti casi il centro della città viene chiuso al traffico, ciò non sembra però disturbare i cittadini di Montrèal che ne approfittano per godersi l’atmosfera rilassata e conviviale.

E quindi questa sua anima controversa che si divide tra il classico e l’avanguardia che rende questa elegante città una delle più interessanti del Canada. Non bisogna dimenticare che questa città è una metropoli bilingue con una marcata impronta europea, e anche se soffre parecchio delle differenze linguistiche e del separatismo canadese, gli abitanti hanno sempre cercato di dimenticare le rivalità culturali e vivere in maniera armoniosa. La battaglia tra i francesi e gli inglesi sembra che non sia ancora finita in Canada ma è una questione sentita più a livello politico che nella vita quotidiana e nel rapporto tra i cittadini.





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.