All’età di 54 anni, l’ex campione dei pesi massimi Mike Tyson è pronto per la sua nuova avventura imprenditoriale: stampare bibite a base di cannabis. Per Tyson non si tratta di un nuovo business, visto che era il 2018 quando, nel suo ranch in California, lanciò il suo brand di produzione di cannabis.

E’ un periodo molto attivo per il discusso pugile che, dopo aver annunciato di voler ritornare sul ring per sfidare nuovamente Holyfield, il pugile al quale aveva strappato un pezzo d’orecchio con un morso durante l’ultimo incontro, ha visto Martin Scorzese accettare la regia del film che ne racconterà la vita.

Nel frattempo Forbes ha dato notizia del fatto che Tyson ha acquisito in esclusiva a livello globale la licenza per questi nuovi prodotti. Ma come si fa a stampare delle bibite? Ci ha pensato l’azienda Smart Cups che “stampa”, appunto, gli ingredienti attivi e aromatizzanti ricavati da diversi prodotti naturali sulla superficie dei substrati, eliminando così tutto il liquido da una bevanda e riducendo di conseguenza i costi di trasporto e le emissioni nocive. Per raggiungere questo obiettivo, l’azienda utilizza la tecnologia di stampa a micro-incapsulamento per infondere i suoi prodotti a base vegetale nel substrato, che viene poi incorporato in una tazza in bioplastica.

“In questa specifica applicazione, usiamo cannabinoidi solubili in acqua e siamo in grado di stamparli con precisione su praticamente qualsiasi superficie”, ha spiegato Chris Kanik, fondatore e CEO di Smart Cups. “I principi attivi e gli aromi stampati vengono rilasciati quando vengono a contatto con un liquido (cioè acqua, soda o saliva)”.

Secondo Tyson: “Abbiamo visto forme ingeribili di cannabis continuare a crescere come alternative popolari per molti utenti che vogliono evitare di fumare. Con questa licenza globale per la stampa della cannabis, saremo in grado di affrontare il problema del dosaggio, che ha afflitto l’industria della cannabis per anni”.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.