Messico legalizzazione
Annunciata e poi stoppata sul più bello, la legalizzazione della cannabis ricreativa in Messico è stata approvata alla Camera con 316 voti a favore e 129 contrari.

Cosa cambia nella nuova legge in Messico?
Se la maggior parte delle principali disposizioni della legislazione rimangono intatte, ci sono diversi cambiamenti significativi.

– I maggiorenni sarebbero sempre autorizzati a portare con sé un quantitativo massimo di 28 grammi di cannabis e coltivare fino a 8 piante per uso personale. Ma una prima novità prevede  anche licenze ai produttori – dai piccoli agricoltori ai coltivatori commerciali – per coltivare e vendere il raccolto.

– Altro cambiamento significativo è che non verrà creato un organismo di regolazione indipendente, visto che le sue funzioni saranno probabilmente esercitate dalla Commissione nazionale contro le dipendenze.

– Poi la creazione di una categoria di licenza per le imprese integrate verticalmente che potrebbero controllare tutte le aree di produzione e vendita, anche se è stata introdotta una misura per “prevenire indebite concentrazioni che influenzino il mercato”: l’idea dei legislatori è quella di evitare possibili monopoli. Niente di fatto invece, al momento, per riservare una parte di queste licenze alle comunità più emarginate, come invece era previsto dal testo precedente. Le categorie di licenze in totale sarebbero 6: produzione, distribuzione, vendita, marketing e ricerca, oltre a quella che prevede l’integrazione verticale.

– Un altro cambiamento riguarda i prodotti edibili, che non sarebbero autorizzati ad essere commercializzati su base temporanea fino a quando non saranno condotte ulteriori ricerche sui prodotti.

– Ai fini del consumo pubblico, la cannabis verrebbe trattata come il tabacco secondo la legislazione modificata, ma non potrebbe essere venduta online o per posta. E su questo punto viene anche stabilito che: «è essenziale modificare l’approccio che predomina nel progetto di legge, che considera la coltivazione della cannabis come un mezzo per la crescita economica e lo sviluppo della comunità; che, se mantenuto così, incoraggerebbe la produzione e il commercio, trascurando la salute pubblica, contrariamente al modello guida che queste commissioni intendono costruire.»

Il prossimo passo, a questo punto, è la votazione al Senato: se i deputati approveranno la legalizzazione in forma emendata, la legge tornerà al Senato per l’approvazione finale.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.