CannabisIn evidenza

Nei matrimoni in California si offre marijuana al posto dell’alcol

Celebrare le proprie nozze offrendo infiorescenze di marijuana al posto dell’alcol pare stia diventando un trend tra i novelli sposi californiani.

Due sposini si accendono due joint di fronte al prete

E se anche qui in Italia diventasse di moda celebrare il proprio matrimonio con bouquets di rose, orchidee e… infiorescenze di cannabis? Naturalmente al banchetto nuziale non dovrebbero mancare neppure gli space cakes, così come i dolcetti di ogni tipo con il magico ingrediente. Tutto questo sta già succedendo in California, in Italia però, la legge non lo permette ancora, a meno che non parliamo di cannabis light – e anche in questo caso, consumarla in pubblico potrebbe verosimilmente crearvi qualche rogna legale – ma questa è un’altra storia.

E anche la California è tutta un’altra storia rispetto al nostro Paese: lo Stato americano ha legalizzato la cannabis ricreativa già dal 2016; inoltre il particolarissimo momento storico che stiamo vivendo – nello “Stato del sole” e non solo – ha dato un nuovo impulso al mercato legale della cannabis; questi ultimi due anni e mezzo, che per molte persone sono stati tanto un periodo di isolamento quanto uno di riflessione, hanno dato il via a un enorme boom nell’‘industria della cannabis targata USA, secondo i dati di BDSA, una società di ricerca focalizzata su questo settore. Pensate che solo nel 2021, il consumo di cannabis in California è aumentato del 25%!

A San Francisco l’industria della cannabis è fiorita durante l’inizio della pandemia: l’Office of Cannabis ha approvato più permessi per le attività legate alla cannabis nel 2020 rispetto a qualsiasi anno precedente e i dispensari, che durante i lockdown sono stati formalmente dichiarati come servizi “essenziali” hanno contribuito ad incrementare le vendite.

“Le persone stavano a casa più a lungo e volevano qualcosa che le aiutasse a far fronte all’ansia”, ha affermato Johnny Delaplane, presidente della San Francisco Cannabis Retailers Alliance. “Le persone avevano anche meno opzioni per l’intrattenimento.”

MA COSA SUCCEDE IN QUESTI MATRIMONI?

In un matrimonio “cannabis friendly” agli sposi viene data la possibilità di scegliere meravigliosi bouquets di fiori di cannabis con steli che non sono stati ancora essiccati o conciati che evidenziano le caratteristiche estetiche della pianta, oppure con veri e propri steli fumabili che i loro invitati possono strappare, macinare e fumare durante la cerimonia.

Ma per il giorno del sì, si può anche prenotare un servizio di “cannabis bar”, simile al bartending, dove invece dell’alcol dietro il bancone, c’è la cannabis, con qualcuno che ti arrotola le canne, ti somministra prodotti edibili a base di marijuana e altro ancora. Un servizio bar può variare da 1.200 a 2.800 dollari e ciò non include il prodotto reale, che i clienti andrebbero ad acquistare da un rivenditore.

In realtà però, oltre ai matrimoni, in California si celebrano anche feste di compleanno, feste pre-natali tanto in auge negli USA, e qualunque altra occasione per godersela con il supporto della maria. Le possibilità sono davvero molteplici e lo Stato americano che più di ogni altro ha cavalcato l’onda della cannabis legale, sembra intenzionato ad offrirle proprio tutte!

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button