HipHop skillz

Marracash – Bastavano Le Briciole (txt)

Quando rubarono il camion a mio padre
ci rimasi male
ce l’ho impresso non l’avevo mai visto depresso,
stavamo in centro, case di ringhiera
piena di immigrati senza i sanitari uscivo per andare al cesso,
per un po resto’ discoccupato
stava al bar sotto casa coi Campari a tenersi occupato
faceva a briscole coi paesani
con gli occhi rossi per i fumi e gli amari io ero alle elementari,
ed ero in classe coi bimbi fortunati
coi dindi nei salvadanai e i genitori educati
e io fra stavo coi figli di immigrati
coi figli di operai, mi vergognavo, i miei erano ignoranti,
mi vergognavo del dialetto e mi prendevo con gli altri al parchetto
se le prendevo lui mi dava il resto..
a darmele era sempre mia madre
io fingevo ma in realtà, ormai già a quell’età non mi faceva male.

RIT:
Thermos di cafè, sei valigie in tre
so che non potro’ scordarlo mai,
bastavano le briciole
andavo giu in Sicilia in Uno Diesel!
bastavano le briciole
andavo giu in Sicilia in Uno Diesel!
Oh qualche estate fa salutavo i frà
e da Giugno a Settembre ero li,
bastavano le briciole
andavo giu in Sicilia in Uno Diesel!
bastavano le briciole
andavo giu in Sicilia in Uno Diesel!

Nessuno pagava un cazzo e nel mio palazzo ci arrivò lo sfratto
e su mia madre ebbe un brutto impatto,
era venuta a Milano sognando una casa privata
e ora stava alla Barona dietro una risaia,
io diventai grande in un lampo
perchè alle medie volavano sedie
e le bestemmie coi pugni sul banco,
ognuno si prendeva ciò che non aveva
l’aria tesa per due sguardi il pretesto la scusa c’hai moneta?
NO! e poi facevi a pugni,
scappare è da conigli!
Le sigarette, biciclette, i motorini
poi la sera coi più grandi ascoltavamo le imprese dei miti
e imparavamo ad odiare gli sbirri
e nel quartiere non hai niente ma hai veri amici
non possedere ti rallenta ma puoi riuscirci
e ad ogni anno andavo sempre in ferie giu’ in Sicilia
in Uno Diesel solo allora rivedevo mio padre felice.

RIT

Erano gli anni ’90,
Milano era un’altra,
li ho capito gia’ che i miei non ce l’avevano fatta
e la scuola era una pacchia iscritto all’ITIS,
eravamo veri animali veri esauriti
ed un paio di anni ce li persi lo stesso,
cazzate in strada appresso ad altri quattro scappati di casa,
scappati non si intende letterelamente,
a casa non mi è mai mancato nè l’affetto nè niente
se dai poveri ho imparato a fare i contanti,
dai ricchi poi a rinvestirli e farne altri,
dai poveri a parlare come mangi
ma è dai ricchi che ho imparato a scegliere i ristoranti
ed io e i miei non siamo mai stati uguali
chissà com’è che pensavo che non aveste niente da insegnarmi,
sono cresciuto senza mai accontentarmi,
chissà com’è che ora non trovo il modo per ringraziarvi…

Rit.

….andavo giu in Sicilia in Uno Diesel(X4)

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button