cannabis terapeuticaContinua l’odissea di Huanito Lukseti, l’uomo di 37 anni malato di sclerosi multipla residente a Fiume il cui arresto nello scorso mese di ottobre per possesso di cannabis aveva contribuito ad avviare il dibattito sul diritto alla cura anche in Croazia. La procura di Fiume, dopo quattro mesi di indagini, ha infatti rinviato a giudizio Lukseti, il quale dovrà ora affrontare un processo nel quale sarà giudicato per produzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

OLIO DI CANNABIS PER LENIRE DOLORI E SPASMI MUSCOLARI. Huanito Lukseti era stato arrestato e condotto in carcere lo scorso mese di ottobre, quando le forze dell’ordine avevano scoperto nell’orto dell’uomo 11 piante di cannabis ed avevano rinvenuto alcuni chilogrammi di cannabis già essiccata all’interno della sua abitazione ed il materiale per estrarne l’olio. Huanito Lukseti, malato di sclerosi multipla da otto anni, ha spiegato a giudici e procuratori che utilizzava l’odio di cannabis per lenire dolori e spasmi provocati dalla malattia che lo ha colpito, ma questo non gli eviterà il processo. La decisione della procura ha fortemente deluso l’avvocato di Huanito, Vladimir Gredelj: «Mi dispiace che la procura non abbia capito la differenza tra abuso di droga e uso a scopo terapeutico. Nonostante l’accusa e il conseguente processo, ha dichiarato che continuerà a lottare sia contro il suo male, sia a favore della legalizzazione della marijuana a scopo medicinale. Huanito vuole continuare a vivere e in modo dignitoso. Ha il diritto di farlo».

CITTADINI E ASSOCIAZIONI SCHIERATI IN SUA DIFESA.
Già al momento dell’arresto varie associazioni si erano schierate in difesa di Huanito Lukseti e del diritto alle cure a base di cannabis per i malati. Una mobilitazione che ha contribuito alla creazione di una Commissione governativa incaricata di valutare le possibilità riguardanti la legalizzazione della marijuana per uso esclusivamente curativo. Secondo quanto annunciato dal quotidiano trestino “Il Piccolo”: “I componenti della commissione esporranno prossimamente le loro conclusioni, dopo di che la questione potrebbe essere all’esame del governo e successivamente del Sabor, il Parlamento croato”.





3 Comments

  1. Legalizate la gente deve sapere e deve curarzi no con la merda chimica di laboratori ma co fiori di una pianta che voi vedete come un mostro

  2. Cannabis libera e politici e parlamentari MAFIOSI in GALERA !!!!

Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.