Un corso triennale per studiare le leggi che regolano gli psichedelici come Mdma, Led e psilocibina. E’ l’idea dell’Università di Harvard che, con il Project on Psychedelics Law and Regulation (POPLAR), mira a a “promuovere la sicurezza, l’innovazione e l’equità nella ricerca, nel commercio e nella terapeutica degli psichedelici”, come sottolineato dalla stessa università.

“La ricerca preliminare suggerisce che gli psichedelici potrebbero avere grandi benefici per le persone che vivono il trauma e il disturbo da stress post-traumatico”, ha detto Jeannie Suk Gersen, professoressa di legge alla Harvard Law School. “Analizzando le barriere sociali, legali e politiche all’accesso in questo contesto, speriamo di far avanzare la comprensione del loro potenziale impatto come terapia”.

Se da un lato diverse prestigiose università americane hanno lanciato i loro centri di ricerca sulla psichedelia nell’ultimo decennio, come ad esempio la Johns Hopkins University, che ha aperto ufficialmente il suo Center for Psychedelic & Consciousness Research nel 2019, questo sarà il primo a concentrarsi esclusivamente sulle leggi e i regolamenti sugli psichedelici.

“In questo momento, ci sono una manciata di centri di ricerca sugli psichedelici nelle università di tutto il paese. Tuttavia, sono concentrati sulla ricerca clinica”, ha infatti sottolineato Mason Marks, Senior Fellow e Project Lead del progetto sulla legge e la regolamentazione degli psichedelici presso il Petrie-Flom Center for Health Law Policy, Biotechnology, and Bioethics alla Harvard Law School. “Non c’è una ricerca sistematica fatta sulla legge sugli psichedelici, e POPLAR riempirà questa lacuna”.

Intanto diverse città in tutto il paese hanno già depenalizzato gli psichedelici naturali, e i legislatori di otto stati stanno attualmente discutendo leggi per decriminalizzare o legalizzare queste medicine. Lo scorso autunno, l’Oregon, dopo aver depenalizzato l’uso personale di tutte le droghe, è diventato il primo stato americano a legalizzare la terapia assistita da psilocibina, e i legislatori e gli attivisti della California stanno lavorando per legalizzare completamente la psilocibina entro la fine del prossimo anno.

POPLAR, nato grazie a finanziatori privati tra i quali Matt Wullenweg, sviluppatore di WordPress, e il filantropo Tim Ferriss, ha intenzione di concentrarsi su cinque obiettivi specifici nel nuovo spazio emergente degli psichedelici. Il team prevede di indagare le opportunità per garantire il sostegno federale per la ricerca sugli psichedelici, l’etica professionale nel campo della terapia assistita da psichedelici, e le potenziali sfide alla legge sulla proprietà intellettuale all’interno della nuova industria. Il progetto intende anche far progredire la ricerca su come gli psichedelici possono guarire i traumi e come garantire un accesso equo a queste terapie.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.