337d33bIl Tribunale federale (TF) ha confermato la condanna a 11 mesi di carcere con la condizionale inflitta nel 2010 a Friburgo all'”avvocato” della canapa Jean-Pierre Egger, riconosciuto colpevole d’infrazione aggravata della legge sugli stupefacenti.

Egger – peraltro presidente dell’Associazione svizzera degli amici della canapa – ha però l’intenzione d’inoltrare una domanda di revisione presso la Corte suprema.

Secondo lui, alcuni dei giudici che hanno preso la decisione hanno partecipato, a suo tempo, alla sentenza di principio del TF secondo cui la canapa va considerata come uno stupefacente a partire da un tasso di sostanza attiva (THC) dello 0,3%.

fonte: Corriere del Ticino

 





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.