High times

Losanna: cannabis legale per i residenti dalla fine del 2022

A Losanna il progetto pilota per la legalizzazione prenderà il via a fine anno con un negozio dedicato

Losanna
La città di Losanna ha anticipato il piano per la legalizzazione sperimentale della cannabis in Svizzera, che prenderà il via alla fine dell’anno.

La principale differenza con il progetto della città di Basilea, che partirà quest’estate, è che, invece che nelle farmacie, la cannabis sarà disponibile per i residenti maggiorenni in un negozio apposito in centro città.

“Il luogo non avrà una connotazione medica”, ha infatti sottolineato l’assessore municipale Emilie Moeschler, responsabile del dicastero dello sport e della coesione sociale.

LEGALIZZAZIONE SPERIMENTALE A LOSANNA, I DETTAGLI DEL PROGETTO

Il progetto, denominato Cann-L, inizierà alla fine del 2022 e durerà quattro anni e mezzo. L’obiettivo è appunto di valutare gli effetti di un simile modello sul consumo, sia in termini di salute che di sicurezza.

Il prezzo di vendita sarà uguale a quello applicato sul mercato illegale (10-13 franchi al grammo) e, secondo le regole previste, gli acquirenti potranno procurarsi fino a 10 grammi di THC al mese (ossia circa 100 grammi di erba con il 10% di THC o 50 grammi di quella con il 20%). Sarà inoltre vietato il consumo in pubblico e la rivendita del prodotto acquistato.

I progetti avviati in Svizzera, che verranno implementati anche in altre città soprattutto nella Svizzera tedesca, sono resi possibili dalla revisione della legge sugli stupefacenti, entrata in vigore il 15 maggio 2021, per la quale è possibile avviare dei progetti pilota per la distribuzione controllata di cannabis a uso ricreativo per gli adulti.

Obiettivo di questi progetti – come ha spiegato l’Ufficio federale della sanità pubblica – è di “fornire una base scientifica in vista della emanazione di una possibile futura modifica alla legge che regola gli stupefacenti”.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button