HipHop skillz

"Like Me": Ferguson e mood old school nel nuovo video di Joey Bada$$

10313658_787155648006349_8422704433756404079_n

B4.DA.$$“, il disco di Joey Bada$$ uscito meno di un mese fa, sta raccogliendo commenti entusiasti da ogni direzione. Un flow secco che rievoca il mood old school dei migliori ’90 spruzzato dalla leggera ma percepibile presenza di un suono contemporaneo – bellissimo e attuale. L’ennesima dimostrazione è l’ultimo video rilasciato nella notte dal giovane rapper: si tratta di “Like Me“, un brano politico di denuncia che vuole agganciarsi ai recenti fatti di cronaca che hanno visto cadere Mike BrownTrayvon Martin sotto i colpi di arma da fuoco di poliziotti NYPD.

“In the video, the hot-headed guy, he gets killed by the police with a gun in his hand. And me, the cool guy, who is away from all the violence, I still end up being mixed in the loop—just being a victim because of my surroundings or where I’m from.” – Nel video il ragazzo che interpreta la testa calda viene ucciso dalla polizia mentre impugna una pistola. E io, il ragazzo “buono” che non ha nulla a che fare con la violenza, finisco per essere invischiato nella dinamica e divento vittima a causa dell’ambiente in cui mi trovo e del posto da cui vengo” ha detto Bada$$ in una recente intervista. Ecco il video di “Like Me“, che tra le altre cose vede tra i produttori un certo J Dilla assieme ai The Roots, oltre a contenere un featuring emozionante di BJ The Chicago Kid. Check it!

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button