canapa-Piante«Promuovere la coltivazione di cannabis attiva a fini di contrasto al dissesto idrogeologico, recuperando e bonificando i terreni attraverso una pianta che è particolarmente adattabile al nostro territorio dal punto di vista dei terreni e del clima». Questa la proposta lanciata dal consigliere regionale della Liguria Gianni Pastorino, della lista Rete a Sinistra.

«Pensiamo sia necessario superare una serie di pregiudizi perché parliamo di canapa utile, con un tenore di THC praticamente inesistente, che rappresenta una nuova possibilità per l’industria italiana attraverso un’attività particolarmente pregiata e semplice».

La proposta di Pastorino è stata inserita come emendamento alla legge regionale 26/2012 che regolamenta la cannabis ad uso terapeutico. La legge è attualmente in fase di modifica e la proposta mira a spingere la Regione a legiferare anche in materia ambientale, riconoscendo e finanziando sperimentazioni sulla coltivazione di canapa tessile a basso tenore di THC allo scopo di bonificare i terreni e ricostituire una fascia di protezione vegetale a ridosso delle zone maggiormente cementificate.

La Liguria è infatti una delle regioni europee maggiormente alle prese con il problema idrogeolico, che comporta frane e alluvioni, a causa della morfologia del territorio e delle attività umane, che negli ultimi decenni hanno progressivamente cementificato e disboscato il territorio regionale.

La canapa, grazie alla sua rapidità di crescita, potrebbe rappresentare una soluzione ideale per tamponare il problema in tempi brevi ed, inoltre, grazie alle riconosciute proprietà fitodepuratrici potrebbe contribuire a decontaminare i terreni inquinati dalle attività antropiche.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.