2015-01-21 02.36.33 pmNegli ultimi anni, probabilmente a causa della vendita dei semi femminizzati, la situazione nell’ambito coltivazione è cambiata. Coloro che avevano a che fare con piante maschili e femminili, ora trattano solamente piante femminili o ancora peggio ermafrodite. Molti tra quelli che iniziarono con semi femminili, ora stanno utilizzando nuovamente i regolari ma non per i motivi che inizialmente avevano attirato molti coltivatori ai semi F1… ora invece stanno cercando le piante maschili!

All’inizio pensavo fosse solamente una fase, ma pare che molti coltivatori online comincino a essere insoddisfatti della mediocrità dei loro raccolti e dei semi acquistati. Molti si stanno informando

Fiore maschio di MNS Devil in fioritura

Fiore maschio di MNS Devil in fioritura

sempre più sulle fonti e sulle origini dei semi; riprendendosi il diritto di produrli da soli. Perciò sembrerebbe che le compagnie che hanno mantenuto entrambe le proprie piantegenitori, maschio e femmina, (produttori di semi regolari) come Serious Seeds, Mr Nice Seedbank e Sensi Seed ora abbiano un aumento di vendita delle linee o delle specie in cui si può trovare un buon maschio da riproduzione.

E’ sicuramente difficile capire come e perché questa nuova ondata di coltivatori per hobby sia arrivata a una situazione difficile come questa, così ho deciso di andare on line e chiedere direttamente alla gente il motivo per cui hanno deciso di coltivare le proprie specie di semi, oltre a fare anche altre domande. Ciò che segue è quanto ho osservato personalmente dai miei numerosi interventi, così come nei miei forum per coltivatori all’indirizzo www.mrnice.nl.

Un piccolo grappolo di fiori di Mango Haze impregnati di semi in via di sviluppo

Un piccolo grappolo di fiori di Mango Haze impregnati di semi in via di sviluppo

Ho iniziato dividendo la popolazione intervistata di coltivatori online in tre gruppi distinti in modo che i risultati potessero essere comparati. Tutti i gruppi erano formati da persone che compravano semi per motivi vari, da un uso medicinale a un uso ricreativo. Tutti i gruppi erano composti da individui sparsi su 3 continenti, quindi c’era la sensazione di ricevere pareri da tutto il mondo tramite vari strumenti, stili e tecniche di coltivazione. Lo so che questo non è un vero esperimento controllato e non era inteso per esserlo, era più che altro per valutare quali gruppi e quali informazioni tra coltivatori online hanno contribuito ad aumentare la consapevolezza riguardo problemi generali che hanno a che fare con i compratori di semi. Questa indagine è stata svolta durante lo scorso anno, 2007-2008, su base di oltre 150 campioni.

Senza rivelare nomi o avatar, l’opinione generale del gruppo A

Mr Nice SSH con bacelli di semi protetti da ghiandole di resina

Mr Nice SSH con bacelli di semi protetti da ghiandole di resina

sembrava basarsi sulle esperienze personali avute con i semi femminizzati e sulle interazioni tra coltivatori affermati nel mondo intero. Molti avevano provato semi femminizzati e la maggior parte tra loro ha detto di aver coltivato aspettandosi di vedere i risultati pubblicizzati dalle varie compagnie di semi… piante femmine al 100%, nessun ermafrodita e miglior espressione della specie tramite il seme impollinato da sé. Tuttavia il risultato non era esattamente come se lo aspettavano. Tutti hanno riportato l’apparizione di una sorta di ermafroditismo ed alcuni hanno avuto dei raccolti di semi promettendosi di non prendere mai più in considerazione l’idea di semi femminili.

Nessuno ha detto di aver trovato una pianta al quanto speciale, mentre quasi tutti concordavano tra loro sull’aver trovato delle piante accettabili da fumare. Ovviamente, senza riferimenti a

Femmina pura protetta da ghiandole di resina

Femmina pura protetta da ghiandole di resina

nessun venditore di semi femminizzati in particolare, hanno avuto risultati migliori con alcune compagnie piuttosto che altre.

I membri del gruppo B sembravano avere la sensazione di aver fatto degli errori o avevano dubbi sulle proprie capacità di coltivatori, dopo aver avuto piante ermafrodite o raccolti di semi, ed erano un po’ imbarazzati a parlarne online, fino a quando hanno visto qualcun altro scrivere del loro stesso problema. In generale questo gruppo ha detto alla fine di aver ottenuto qualcosa di ragionevole, ma molti sostenevano che avrebbero potuto fare un lavoro e una coltivazione migliori, perché ancora pensavano di aver fatto degli errori o che qualcosa fosse andato storto con la stanza, l’impianto o a causa di malattie…

Il gruppo C aveva risposte del tutto estreme per ogni problema emerso. In generale tutti hanno realizzato un prodotto finito, ma non ciò che si aspettavano. La maggioranza è stata felice di vedere la pianta crescere ed vissuto l’esperienza come se fosse stata qualcosa che non avevano mai fatto prima. Quasi tutti hanno detto che potrebbero riprovarci piuttosto che affidarsi a comprare da altre fonti o per strada, anche se hanno continuato a farlo poiché non avevano prodotto abbastanza da soddisfare le proprie esigenze. Alcuni hanno detto che è stata una perdita di tempo, concordando però che

Semi di Mr Nice SSH in crescita

Semi di Mr Nice SSH in crescita

forse è perché si aspettavano fosse più facile trovare una pianta eccellente al primo tentativo. Quasi tutti hanno confermato di avere molto da imparare e che incominceranno ad utilizzare i forum online per trarre beneficio dall’esperienza di altri coltivatori. Insomma, pareva di capire che molto probabilmente non hanno curato abbastanza la pianta, ma che sicuramente potranno fare meglio con la prossima coltivazione… perciò tutti sembrano aver tratto beneficio dall’esperienza di coltivazione anche se i risultati non erano uguali alle piante delle foto sulle confezioni di semi, e la maggioranza ha detto che proverebbe i semi di altre compagnie per vedere se c’è un risultato diverso.

Perciò, dopo aver elaborato tutte le informazioni raccolte, sono stato in grado di realizzare che definitivamente c’era una correlazione tra la quantità di interazione online ed educazione ricevuta dall’esperienza altrui con l’enorme quantità di aiuto disponibile online tra coltivatori di tutto il mondo, a prescindere da ciò che le compagnie di semi dicevano per pubblicizzare i propri prodotti. La dimostrazione sembra risiedere nella genetica dei semi che sono stati scelti, e la maggioranza li ha acquistati dopo aver parlato con altre persone online o basandosi sul consiglio ricevuto tramite interazioni online.

Un altro elemento interessante era che quasi tutti hanno imparato che alcune specie aiutano in modo particolare certi disturbi o malattie, come ad esempio una percentuale più alta di CBD rispetto al THC attenua la tensione muscolare e il dolore, mentre altri preferivano piante a dominanza indica piuttosto che sativa. Era evidente che la gente in generale aveva incominciato a restringere una vasta gamma di sfaccettature che esistono per ogni pianta e tramite prove ed errori hanno trovato il meglio per i propri bisogni personali, specialmente i coltivatori ispirati da ragioni mediche.

Perché quindi, certi gruppi di coltivatori stanno iniziando a retrocedere verso semi regolari per trovare i maschi? Sembrerebbe che il pubblico generale il quale coltiva semi femminizzati lo fa a scopo di produrre un fiore secco. La maggior parte di coltivatori di semi vorrebbe controllare ciò che viene inserito nelle loro medicine, specialmente coltivatori organici o le persone le quali non vogliono usare i fiori secchi provenienti da altre fonti dato che vogliono controllare tutto ciò che compone il loro prodotto finale. Più inesperti sono i coltivatori (o chi coltiva per la prima volta), più grande è la percentuale di compratori di semi femminizzati, mentre i coltivatori con più esperienza sembrano scegliere specie di sicura provenienza. I coltivatori inesperti vedono i semi femminizzati come una facile alternativa dato che gli manca l’esperienza. I coltivatori esperti credono di poter produrre semi e fiori migliori e in maggiore quantità coltivando le proprie femmine selezionate, oppure testando genetiche pure da semi che si trovano sul mercato da molti anni, con documentazione rintracciabile e report online accompagnati da foto. Senza menzionare l’aiuto proveniente da altri coltivatori, che offrono opinioni indipendenti basate su vere e proprie coltivazioni specifiche.

È facile trovare informazioni su come produrre semi femminizzati o semi regolari e dato che tutto ciò, in aggiunta al materiale genetico, ha eliminato qualsiasi confusione sui principi di base Mendeliani degli incroci genetici; molti di quelli che avevano iniziato a coltivare per un motivo preciso, sono stati intrappolati e divenuti coltivatori autodidatti, come conseguenza dell’essersi fatti coinvolgere dal crescere le proprie piante, o semplicemente il loro hobby è diventato la loro passione. Quando vedo che ciò accade, di solito, significa che le persone lo fanno per ragioni vere e le loro esperienze, in aggiunta a molte conversazioni all’interno della comunità dei coltivatori le porta a trovare risposte, indipendentemente da ciò e da come le compagnie pubblicizzano cercando di far acquistare certe marche di semi. La genetica non mente!

È facile per le ditte di semi gettare fumo negli occhi di alcuni coltivatori per un periodo dal momento che servono parecchi mesi dall’acquisto dei semi prima di sapere se la pianta è ciò che dovrebbe essere. Tuttavia, se il seme comprato non corrisponde a ciò che è stato venduto o non produce ciò che è stato pubblicizzato, i coltivatori online lo distruggono. Così, nel mondo dei coltivatori, internet è diventato uno strumento abbastanza onesto per rimanere reali. Ovviamente, se non usate internet vi servirà molto più tempo per trovare certe informazioni o dovrete fare molti più esperimenti ed errori per arrivare ad un livello in cui vi basta una semplice domanda fatta a coltivatori esperti. Senza menzionare il fatto che una volta raggiunto un livello di coltivazione efficiente, beh l’imperatore non indossa abiti! Non avrete bisogno di pareri per essere capaci di vedere se ciò che possedete oppure il servizio che avete ricevuto quando avete comprato un seme sono valsi la pena o no. Perciò gli individui del gruppo A sono diventati più specializzati e probabilmente coltivatori migliori in tutti i sensi della maggior parte di venditori di semi, i quali non raggiungeranno mai i loro livelli! Infatti ora ho una persona che lavora per me, che mi ha impressionato talmente tanto online che le ho offerto un lavoro. Dovrei aggiungere che ricevo richieste di lavoro da 30 a 60 persone alla settimana e non sono mai stato in grado di offrire un lavoro a nessuno di esse.

Dunque, in quanto a fatti, la risposta alla domanda sul perché ora le persone acquistano semi da veri selezionatori di semi, che hanno stabilito e dimostrato il loro valore, è che hanno capito che queste compagnie possiedono qualcosa che vale la pena avere, geneticamente parlando, e non solo di valore economico ma che è un vero e proprio affare. Mentre altre compagnie di semi stanno solamente copiando cloni femmina F1 selezionati, dandogli degli stimoli chimici per vendere ciò che un bravo coltivatore potrebbe produrre da sé, il coltivatore stesso potrebbe farlo anche meglio da solo dal momento che servono molto più tempo e fatica per una specie piuttosto che tentare di fare molte specie.

Infatti se vi guardate intorno, tra i vari venditori di semi femminizzati c’è chi offre semi provenienti da piante che hanno acquistato rispetto e buona reputazione e che, per la maggior parte, sono il risultato del lavoro di piccoli coltivatori fanatici e hobbisti, e non di compagnie di semi. Piuttosto che fidarsi di molte ditte di semi, che escono con lunche liste di nomi ben conosciuti oltre a descrizioni seducenti, i coltivatori migliori si fidano di sé stessi al di là di fronzoli e pubblicità. Le persone sono inarrestabili nella promozione di piante eccellenti e della verità una volta ottenuta la conoscenza.

 





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.