2014-02-27 10.10.54 amQuando un novizio del mondo della canapa domanda la differenza tra la varietà sativa e quella indica, a me piace rispondere con un esempio che di solito riscuote un gran successo: espongo le differenze tra un vino rosso e un bianco-frizzantino.

Un vino rosso corposo è ricco di profumi intensi e profondi, ha un gusto persistente e un effetto che “si fa sentire”. Uno champagne ha diverse caratteristiche: bianco, frizzantino, con profumi giovani di fiori gialli, di frutta bianca e spezie, con un effetto euforico, allegro.

Bene, il rosso corposo è l’indica, con i suoi profumi intensi, rotondi, i sapori forti e persistenti e l’indiscutibile effetto “down”. Lo champagne è la sativa, con i suoi sentori pungenti, speziati, il gusto gradevole e il suo effetto “high” che non ti leva la voglia di fare. Come per il vino esistono tutte le eccezioni, le vie di mezzo e le altre mille variabili che possono variare nel gusto, nei profumi e nell’effetto.

In uno dei testi su cui ho studiato la degustazione dei vini c’è scritto:
<< una bottiglia di vino rappresenta la sintesi del perfetto equilibrio tra la natura, la mano dell’uomo e la tecnica >>. Quale coltivatore potrebbe smentire il fatto che questa affermazione risulti perfetta anche per la nostra amata canapa?
Penso sia importante approfondire questa ricerca perché tra i consumatori di canapa finalmente si sta diffondendo un interesse per la qualità com’è successo per il vino negli ultimi 10-15 anni.

Tutto ciò sta prendendo vita grazie ad una serie di fattori concomitanti: il lavoro “antipro” e di informazione svolto dai centri sociali, i forum su internet, la diffusione dei canapai, la nascita di riviste come “Dolce Vita”, i frequenti viaggi in Olanda, ecc.

Gli elementi menzionati sopra hanno contribuito e contribuiscono ad accrescere la conoscenza di un mondo lasciato per troppi anni in balia del mercato nero e di dicerie senza senso derivanti da fonti inesistenti.

Le similitudini tra il vino e la canapa sono molteplici e cercheremo di metterle a fuoco in questa rubrica non limitandoci solo a paragonarne analogie ed effetti, ma approfondendo la conoscenza di due mondi apparentemente lontani che invece convergono nel momento in cui ci soffermiamo a riflettere sulle assonanze tra la vite e la canapa. Noteremo che in entrambi i casi la matrice è culturale, radicata nella terra e la coltivazione dell’una o dell’altra comporta un impegno straordinario che la mano dell’uomo riesce a trasformare in un risultato a volte irripetibile.

Queste due piante millenarie racchiudono molti segreti che si svelano con parsimonia a tutti coloro che si dedicano con passione alla coltivazione e all’uso consapevole.

Una differenza netta tra il vino e la canapa è la repressione che quest’ultima subisce da decenni. Pensate a cosa succederebbe se dovessimo comprare il vino sul mercato nero perché illegale: un buon prodotto potrebbe costare anche 10-20 volte di più, i controlli sulla qualità sarebbero nulli e lo sfortunato appassionato, con l’intento di comprare dal pusher sotto casa una bottiglia di inconfondibile Barolo (il signore delle langhe), potrebbe trovarsi di fronte un Lambrusco o un generico Merlot coltivato chissà dove e tagliato con chissà cosa.

In simili circostanze non potrebbe far null’altro che degustare con amarezza il suo vino pagato a peso d’oro sperando che… la prossima volta vada meglio!

>>contatto: erbaevino@gmail.com





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.