High timesIn evidenza

La legalizzazione porta lavoro, tasse e vendite immobiliari

Lo spiega direttamente la Federal Reserve in un nuovo report, mentre in Usa sembra tutto pronto per lavorare sulla legalizzazione federale

cannabis tasse lavoro immobili

La legalizzazione della cannabis ha avuto un impatto economico “significativo”, generando posti di lavoro, tasse e un impatto sul settore immobiliare da non sottovalutare: sono le rivelazioni contenute nel nuovo rapporto di un distretto della Federal Reserve Bank.

Il ramo di Kansas City della banca centrale americana ha infatti pubblicato questa nuova analisi, sottolineando che l’industria della cannabis legale rappresenta settori chiave dell’economia che si prevede cresceranno man mano che un maggior numero di stati adotterà modelli di tassazione e regolamentazione.

“Nel complesso, l’industria della marijuana ha avuto un effetto significativo sulle economie degli Stati del Decimo Distretto nei primi anni dopo la legalizzazione”, si legge. “L’emergere dell’industria ha portato a un aumento dell’occupazione e a una maggiore domanda di immobili commerciali”.

Non solo, perché: “Le entrate fiscali sono aumentate con la crescita delle vendite. Tuttavia, la legalizzazione della marijuana è stata anche associata a sfide sia per l’industria che per le località in generale, tra cui l’accesso ai servizi bancari e le preoccupazioni di alcuni funzionari locali riguardo agli effetti sulla salute e sulla sicurezza pubblica”.

LEGALIZZAZIONE FEDERALE ALL’ORIZZONTE?

Pochi giorni fa le dichiarazioni di Joe Biden hanno fatto chiarezza sulla strada che gli Stati Uniti hanno imboccato, annunciando la grazia per i crimini federali connessi alla cannabis e la nuova classificazione della cannabis che aprirebbe le porte alla definitiva legalizzazione federale.

E intanto si aggiungono nuovi tasselli. Il Segretario dei Servizi Sanitari e Umani (HHS) degli Stati Uniti Xavier Becerra ha detto venerdì che la sua agenzia intende muoversi “il più rapidamente possibile” per soddisfare la richiesta del presidente Biden di rivedere le leggi federali sulla cannabis. E siccome la revisione ricadrà in gran parte sulla Food and Drug Administration, Becerra ha spiegato di essere già al lavoro con il commissario della FDA Robert Califf.

Nelle ultime ore si è esposta anche la vicepresidente degli Stati Uniti. Durante un’apparizione al “Late Night with Seth Meyers” Kamala Harris ha infatti sottolineato che “nessuno dovrebbe andare in prigione per aver fumato erba”. Una dichiarazione che arriva subito dopo quella del presidente Biden e che apre definitivamente la strada alla completa legalizzazione negli Usa.



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio