Il Massachussets è uno dei 10 stati Usa ad aver completamente legalizzato l’uso di cannabis per gli adulti e la vendita libera è iniziata da pochi giorni, nonostante l’approvazione del referendum sia arrivata più di 2 anni fa.

Il freddo ed il vento non hanno fermato gli avventori che nei primi dispensari aperti, hanno fatto ore e ore di coda per potersi aggiudicare il primo grammo di cannabis legale nella storia del paese. E, nonostante le temperature gelide e la pioggia, gli operatori del settore hanno dichiarato che il primo giorno, così come i successivi, sono stati un successo.

In previsione del grande afflusso di persone, la polizia ha presidiato i dispensari, aiutando gli operatori a gestire le file che si sono create. Le persone, in attesa di entrare al caldo del dispensario, hanno ricevuto caffè gratis mentre osservavano i cataloghi dei prodotti e di soppiatto sbirciavano i volti felici dei primi clienti che uscivano con i loro acquisti.

Il primo cliente ufficiale dopo l’acquisto simbolico del sindaco di Northampton David Narkewicz è stato Daquaan Hamilton, che ha spiegato di essere riuscito ad entrare nel dispensario dopo 8 ore di coda. “Ora che mi sono scaldato e posso di nuovo sentire le dita dei miei piedi, mi sento in cima al mondo”, ha spiegato all’uscita dopo aver acquistato un vaporizzatore a penna e alcuni prodotti edibili. “So che nella storia ci sono state molte persone che sono finite in prigione per reati minori, come possedere piccole quantità di cannabis”, ha spiegato ai giornalisti sottolineando che: “Io oggi posso uscire da questo negozio, proprio in questo momento con questi prodotti senza temere nulla. È davvero fantastico”. E alla domanda se valeva la pena aspettare, la risposta è: “Al 100%”.

Nonostante l’entusiasmo per le vendite di cannabis per uso adulto, il NETA, la rete dei dispensari medici che hanno iniziato a vendere anche a scopo ricreativo, ha assicurato che i pazienti registrati avrebbero avuto la precedenza. Un grande cartello alle porte del negozio spiegava ai titolari di carte mediche che potevano saltare la lunga fila per andare ai loro registri dedicati. Il negozio è stato inoltre rinnovato per includere più registri e servire sia i pazienti che i “clienti ricreativi”.

La direttrice delle operazioni del del NETA, Lynette French, ha affermato che i pazienti rimarranno una priorità anche quando aumenteranno le vendite di prodotti per adulti. “Finché non siamo in grado di capire come sarà la situazione, è nell’interesse di tutti, e specialmente dei pazienti, che abbiano accesso libero alla loro medicina “, ha detto.
“Oggi è andata benissimo”, ha aggiunto la donna. “Ci sono voluti alcuni test, ma una volta che siamo partiti siamo rimasti davvero contenti di quante persone siamo stati in grado di accontentare oggi.”

Insomma, per noi che guardiamo a questo passo di civiltà ancora come un miraggio, non possiamo che sottolineare che gli applausi e la felicità sembravano essere il tema del giorno a Northampton. E anche le persone che hanno atteso il proprio turno per ore sotto la pioggia hanno lasciato il dispensario con un sorriso.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy