High times

Legalizzazione federale negli Stati Uniti: a che punto siamo?

Il Marijuana Opportunity, Reinvestment and Expungement (MORE) Act ha fatto un passo in avanti sulla strada dell’approvazione della legalizzazione federale della cannabis in Usa. Nei giorni scorsi, infatti, è stato approvato presso il comitato giudiziario della Camera, ritenuto di fondamentale importanza.

“Questa legislazione storica e a lungo attesa invertirebbe le politiche federali fallite che criminalizzano la marijuana. Porterà anche misure per affrontare il pesante tributo che questa politica ha comportato in tutto il paese, in particolare tra le comunità di colore”, ha sottolineato il repubblicano Jerrold Nadler, che sostiene il disegno di legge.

Il MORE Act è la prima legge per la legalizzazione federale della cannabis proposta negli Stati Uniti nel 2020. Nell’ultima versione presentata non è più presente un passaggio che è stato aggiunto poco prima del voto della Camera dell’anno scorso che avrebbe impedito alle persone con precedenti condanne per cannabis di ottenere permessi federali per operare nel settore. Dall’alto lato, visto che la legge conteneva delle misure per favorire le persone economicamente svantaggiate ad entrare nel mercato legale della cannabis, è stato aggiunto un passaggio che estende gli aiuti della Small Business Administration (SBA) – come prestiti, programmi di alfabetizzazione finanziaria e formazione al lavoro – per aiutare le persone che sono state danneggiate dalla guerra alla droga a perseguire opportunità commerciali in qualsiasi settore, non solo quello della cannabis.

“Mai prima d’ora il sostegno pubblico da ogni angolo dello spettro politico è stato così allineato da richiedere che il Congresso agisca per porre fine al vergognoso esperimento della proibizione della marijuana”, ha detto Justin Strekal, il direttore politico di NORML, chiedendo che il voto in aula venga programmato il più presto possibile.

E intanto continua anche il cammino di un’alta legge che è stata proposta, sempre con il fine di arrivare alla legalizzazione federale. Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer (D-NY), il presidente della commissione finanziaria Ron Wyden (R-OR) e il senatore Cory Booker (D-NJ) stanno cercando infatti di portare avanti la legge in Senato. Il testo definitivo deve ancora essere formalmente depositato ed è tutt’altro che certo che Schumer sarà in grado di trovare abbastanza voti per portare avanti questa riforma. Anche perché, come fa notare Marijuana Moment, il presidente Joe Biden rimane fermamente contrario alla legalizzazione della marijuana per uso adulto. Mentre sostiene riforme più modeste come la depenalizzazione della cannabis, l’espunzione dei precedenti e il lasciare che gli stati stabiliscano le loro politiche sulla marijuana, c’è una questione aperta sul fatto che sarebbe spinto a firmare un’ampia legge come il MORE Act o la legislazione di legalizzazione del Senato se una tale proposta dovesse raggiungere la sua scrivania.

 





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.