Comunicazioni promozionali

Legal Weed: supportare il settore per una nuova economia sostenibile

Gli ultimi dati ISTAT parlano chiaro: la crisi sta colpendo le categorie già storicamente svantaggiate. La disoccupazione giovanile sfiora il 30% e dei 101mila posti persi a dicembre la quasi totalità sono donne.

In questo contesto è più che doveroso abbandonare le ideologie e investire su settori che potrebbero dare occupazione e indotto: parliamo del settore della cannabis light, che si inserisce perfettamente nel solco del Green New Deal e potrebbe mettere l’Italia in testa a una nuova economia sostenibile. È un settore che incentiva l’agronomia e porta a riconvertire e lavorare in quei campi spesso abbandonati. Un’attività completamente legale e in espansione che già oggi conta centinaia di aziende attive e un indotto di oltre 10mila addetti e che aspetta dalla politica l’ultima norma necessaria, quella che regolamenta l’uso umano del fiore di canapa; operazione che è già avvenuta in molteplici stati in Europa e che consentirebbe di sbloccare gli investimenti, aprire alle assunzioni e generare indotto.

I presupposti ci sono già tutti, abbiamo tecnologie, reti produttive e distributive, nonché persone esperte e riconosciute a livello internazionale: fra di loro il varesino Giovanni Rossi, giovane imprenditore che, grazie all’intuizione avuta nel 2016, è riuscito a creare e fare di Legal Weed e delle sue associate una realtà che si è affermata come una delle aziende più grandi nel panorama italiano e globale. Oggi Legal Weed è attiva su 8 mercati internazionali (Uk, Spagna, Francia, Germania, Portogallo, Grecia, Belgio e Polonia) dando lavoro a centinaia di giovani sul nostro territorio, a decine di aziende agricole sparse su tutta la penisola, oltre che a tecnici, legali, agronomi, laboratori di analisi, aziende dedicate al packaging e a tutti gli attori di una filiera che annualmente genera un indotto di diversi milioni di euro.

Il settore della cannabis light e dei suoi derivati infatti, secondo le ultime stime del MEF, potrebbe portare nelle casse dello Stato, sotto forma di introiti fiscali, l’incredibile cifra di 950 milioni di euro l’anno: risorse fondamentali che potrebbero essere reinvestite in sanità pubblica e istruzione.

Per il 2021 il progetto di Legal Weed è quello di accompagnare il settore italiano, migliorare e ottimizzare le varie filiere di lavorazione della canapa e introdurre nuovi sistemi di qualità e tracciamento – come ad esempio le confezioni anti manomissione, proprio per preparare il terreno per la fioritura di un nuovo settore economico strategico per l’Italia.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.