Le droghe sintetiche che non fanno parte della Tabella I della legge sugli stupefacenti (art.14 Dpr 309/90), possono portare alla condanna per chi le detiene per spaccio. Il noninserimento di alcune sostanza psicotrope, con specifici requisiti chimici previsti comunque in questa Tabella, non è sufficiente per non applicare la legge.

La Sesta sezione penale della Corte di cassazione (14431/11, depositata il 12/04) conferma un orientamento recente (n.7965/2011) ed ha rigettato il ricorso di uno spacciatore contro l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Torino. Nello specifico si tratta di monoacetilmorfina, una sostanza a metà tra morfina ed eroina che, comunque, pur se non in Tabella, la qualifica come sostanza stupefacente.

Heroin black tar, Mexican

fonte: Notiziario Aduc

 





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.