Essere nella Hall of Fame delle Seedbank dal 2007 è sicuramente un grande onore e vogliamo rendere merito a quelle varietà genetiche che da tanti anni ci consentono di celebrare tante vittorie e alle quali abbiamo legato dei ricordi indissolubili.

Atomical Haze, questo ceppo Sativa dominante (80%) racchiude nel suo heritage genetico le migliori varietà sativa di Messico, Tailandia e Colombia e un 20% di una dolce Afghan Skunk in un’unica pianta esplosiva. Aspettatevi delle enormi cime dall’effetto elettrico e realmente innalzante, degno dei ritmi delle zone di provenienza dei suoi antenati. Con Atomical è sicuramente festa. E che festa! Fioritura in 65 giorni, THC 18% e resa di 500 gr/mq indoor e 800 per pianta out. Ha vinto il 1° posto nella categoria Sativa alla Treating Yourself Cannabis Cup in Canada, grazie al suo sapore agrodolce al kiwi, con un bel retrogusto hazy, e la Highlife Cannabis Cup Amsterdam 2016 in hydro. Per chi ama volare alto.

Ice Cream

Ice Cream, l’hanno chiamata “la Ferrari della cannabis” per via della sua fioritura veloce e furiosa. Quando parte solo i migliori sanno domare questo ibrido (60% Indica-40% Sativa) dal gusto di cremosa vaniglia e dolce ananas che deliziando il palato dei giudici dell’High Life Cup l’ha fatta classificare tra i 3 migliori strain sia nel 2008 che nel 2009. «Posso dire che è uno dei ceppi più esotici che ho trovato, e ho provato una discreta quantità di ceppi. Ti senti molto Zen, rimanendo per tutto il giorno in uno stato di meditazione mirato e funzionale», dal Forum Icmag. La forza di Ice Cream sta nelle sue bud pesanti intrise di resina dolcissima e nel suo effetto leggermente trippy, frutto del cross tra ceppi brasiliani, indiani e una skunk californiana riserva.

Durga Mata 2 CBD, non si può non possedere nella propria collezione genetica questo ceppo! Versione terapeutica della leggendaria Durga Mata originale, il pool genetico è stato arricchito di cannabinoidi attraverso alcuni accurati incroci frutto della collaborazione con la CBD Crew di Shanti da cui è nata questa Dea del relax. Il suo profumo, l’effetto zen, il fatto di essere quasi una Indica in purezza (90%) con un lignaggio regale (Afghani x Himalaya x CBD+) e la proporzione THC:CBD 1:1 (8%) che abbatte l’effetto psicotropo, l’hanno portata ad essere uno degli strain terapeutici più utilizzati e richiesti in Sud America alla Daya Fundacion ed in Canada per le estrazioni di olio. È un ceppo “benevolo”, che rimarrà sempre con i suoi grower.

Nebula. Qui parliamo di un’altra grande star ibrida (60% sativa) che ha fatto incetta di premi sin dal lancio. Il mix del DNA di 2 continenti così diversi fra loro (Cali x Afghani) ha magicamente dato origine a questa meraviglia: un profumo unico di miele inebriante (ci vogliono i filtri nuovi per farla!) e un high che ti porta su a giocare con le stelle. Se la si inonda di luce come lei desidera, Nebula regala un raccolto da far rimanere a bocca spalancata ma, attenzione, perché la stella è anche molto potente (22% THC). In outdoor, quando le foglie si scuriscono di viola e blu profondo e la resina brilla abbondante su di esse, non prendete impegni, è come perdersi a guardare il cosmo.
Su questa base abbiamo realizzato anche la versione Nebula CBD+ che mitiga gli effetti psicotropi a vantaggio degli utenti terapeutici (THC:CBD 2:1) ma il profumo rimane quello incredibile ed inebriante.

AutoMaria 2. Ci concediamo una divagazione con un’autofiorente dai poteri magici, tipicamente Sativa e figlia di quella Brazilian Santa Maria autoctona utilizzata dagli sciamani dell’Amazzonia durante i rituali di divinazione. Il gusto è floreale e fruttato e l’effetto è un pieno di energia, tonificante e di grande ispirazione mentale prima di riportarvi delicatamente con i piedi per terra. È una auto di gran classe e dal misticismo profondo, capace anche di regalare un raccolto sufficiente per l’autoproduzione personale (120 gr/pp) consentendo fino a 4 cicli di coltivazione stagionali nei paesi mediterranei senza particolari attenzioni. Lo spirito guida di Automaria 2 fa praticamente tutto da solo!

Una breve menzione d’onore la meritano senza dubbio Wappa e Spoetnik#1: Wappa è una delle varietà più coltivate al mondo, piace a tutti, sia per il gusto fruttato dolce e morbido che per l’estrema facilità di coltivazione e l’effetto felice. È il vero strain da tutto il giorno e il dato curioso è che la madre di Wappa è stata selezionata tra una popolazione di migliaia di esemplari; semplicemente era lì, più bella e invitante delle altre, che chiedeva solo di riprodursi e venire concessa in dono a tutti i grower. Spoetnik invece ha una caratteristica unica, la velocità di maturazione delle sue infiorescenze: 50 giorni scarsi è il grower si trova in mano splendide cime dal gusto forte di uva rossa e sapori terrosi e leggermente metallici di questa classica Afghan.

Sensi Star. È doveroso chiudere parlando della Leggenda, ancora oggi la varietà indica che ha segnato il passo per tutte quelle venute dopo di lei: dal 1999 ad oggi ha vinto diverse edizioni della HighTimes Cup, HighLife Cup, Plant of the Year e altri riconoscimenti in giro per il mondo (c’è l’elenco completo su www.paradise-seeds.com). Riconosciuta universalmente come «uno dei migliori ceppi mondiali di cannabis» (cit. cannabiscupwinners.com) è decisamente un must have di ogni grower che si rispetti: la quantità strabordante di resina, la densità delle cime, il gusto mentolato e metallico aprono la strada all’effetto che ha messo Sensi Star nei libri di storia come uno dei ceppi più potenti e desiderati nel mondo. Questa varietà è quasi un’Indica in purezza (Afghani Skunk x India), con livelli di THC registrati ben oltre il 23%. Maneggiare con cautela!

Dutch Kush

Quanto alle ultime novità genetiche vorremmo invece che fossero i grower a dirci cosa ne pensano delle ultime 4 nate nei nostri laboratori, la ormai celebre linea americana in collaborazione con Chong’s Choice – Mendocino Skunk, Blue Kush Berry ed L.A. Amnesia – e l’erede designata al trono di Sensi Star: Dutch Kush.
Noi siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti dopo il duro lavoro di breeding degli ultimi 3 anni ed aspettiamo con piacere ogni vostro feedback sia sulla pagina facebook Paradise Seeds Italia che sul forum Enjoint.

L’augurio per tutti i lettori di Dolce Vita è quello di una rigogliosa primavera e di tanta serenità da parte di tutto il team Paradise Seeds!

 

a cura di Team Paradise Seeds





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.