Anche la Virginia, con una legge appena approvata, si aggiunge agli Stati americani che hanno reso legale l’uso della cannabis ricreativa per gli adulti. La legge è passata grazie al supporto del governatore democratico e della legislatura e ora i maggiori di 21 anni potranno detenere un’oncia di cannabis (poco meno di 30 grammi) e coltivare fino a 4 piante a partire dall’1 luglio, in attesa che vengano rilasciate le prime autorizzazioni ai dispensari.

Ma, nonostante le recenti legalizzazioni a New York, New Mexico e appunto in Virginia, considerato come il primo Stato del sud ad aver fatto questo passo, il movimento antiproibizionista statunitense non ha ancora esaurito le cartucce, e sono almeno 4 gli Stati che si preparano ad implementare la legalizzazione.

Le prossime legalizzazioni della cannabis in America

In Delaware una legge per la legalizzazione è stata approvata il mese scorso alla Camera: regolerebbe il commercio di cannabis ma lascerebbe l’autoproduzione illegale, anche se è possibile che subisca delle modifiche prima dell’approvazione finale.

Nel Rhode Island ci sono due diverse proposte di legalizzazione, della quali una arriva direttamente da Governatore. Entrambi prevedono l’acquisto di un’oncia di cannabis per i maggiori di 21 anni, ma solo uno legalizzerebbe anche l’autoproduzione di cannabis.

Anche in Minnesota 4 Comitati della Camera hanno già approvato una legge per la legalizzazione. La misura è stata proposta a febbraio e potrebbe essere approvata definitivamente entro maggio alla Camera, per poi passare al Senato, che però è controllato dai repubblicani che preferirebbero implementare la legge sulla cannabis medica, invece che legalizzare. Se andasse così, il Governatore ha già annunciato la possibilità di un referendum nel 2022.

E infine, anche in Connecticut ci sono due diverse proposte per legalizzare l’uso ricreativo della cannabis che stanno facendo i loro corso. E anche qui il Governatore ha annunciato di recente che, se i legislatori non riescono ad approvare una legge di riforma della marijuana, si aspetta che gli elettori decidano sulla questione tramite referendum: secondo un sondaggio pubblicato il mese scorso il 66% degli adulti del Connecticut sono favorevoli alla legalizzazione, e la stessa percentuale di intervistati sostiene l’annullamento dei precedenti penali per cannabis.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.