jaka-thumb

Uno dei più famosi e attivi ambasciatori del reggae italiano nel mondo. JAKA è cantante, MC, musicista, compositore, DJ, conduttore radiofonico e promoter. Tra poco potremmo goderci il suo ultimo lavoro. Ecco un’anticipazione per noi di DV…

Beppe Giacalone, meglio noto come JAKA; la SICILIA trasferita a FIRENZE per creare uno dei personaggi più noti del reggae italiano.
Amo la Sicilia e la Toscana, sono due regioni stupende ma molto diverse tra loro che mi hanno arricchito enormemente. La Sicilia è sempre nel mio cuore, nelle mie canzoni, nei miei gesti, è una terra a un passo dall’Africa ed ha molte cose in comune con la Jamaica. La Toscana è la terra dove la mia spiritualità ha trovato terreno fertile, vivere così mi ha reso molto aperto ed elastico.

Da anni protagonista della scena italiana ed europea, adesso on the road con un CD live “Spiritual R-Evolution” (in uscita il 30/05/2009 per One Step Records/Venus), un passo importante per ogni artista, quasi il raggiungimento di una meta precisa…la maturità?
Quest’album è un punto importante in cui si percepisce chiaramente l’energia e la professionalità di cui abbiamo dato prova in tutti questi anni. Tuttavia non lo vedo come una meta, è in costante “work in progress”. Magari potrei pensare che il “frutto è maturo” e Jaka è finalmente pronto ad essere apprezzato da un pubblico più vasto, ma preferisco godere di quel che faccio nel momento in cui lo faccio, senza aspettative, e non finire mai di crescere e imparare.

Cosa potrà trovare l’ascoltatore in “Spiritual R-Evolution” rispetto ad un tuo precedente album o 45 giri?
L’inedito che dà il titolo al disco in versione live e studio. Poi un live che ha un ottimo sound ed è suonato ottimamente dalla Fire band e da una strepitosa Queen Mary, oltre a nuove versioni di classici come “Ragga Soldati” e “Ganjah e Tè Bancha”. Sono molto soddisfatto di questo disco, perché da “animale da palcoscenico”, il concerto è la dimensione che preferisco. I brani suonati da una band hanno acquistato quell’energia che non avevano prima. Quest’album è una bomba, basta sentire il pubblico nel Cd come si fomenta e partecipa . Compratelo e sosteneteci!

Credi che un album live, carico di energia e passione, possa spingere anche chi non è appassionato di reggae ad avvicinarsi a questo genere?
Assolutamente si! Dobbiamo smetterla di pensare in termini di genere e apprezzare l’anima della musica. Una volta Keith Richards disse: “ Il Reggae è come il Blues!”

Ed infine, valutando il gran fermento del reggae italiano negli ultimi anni, cosa ne pensa un “veterano” come te?
Il Reggae in Italia oggi è una delle più grandi “scene” musicali del paese, eppure è quasi ignorato dai grandi media e molte persone lo fraintendono. Dobbiamo uscire dal “ghetto”, evitare i soliti argomenti e di parlarci addosso. Il reggae è una musica rivoluzionaria e sta a noi dimostrare di aver raggiunto l’evoluzione necessaria per portare questo stile alla gente. In Italia ci sono straordinari talenti, basta valorizzarli.

ONE STEP RECORDS

 





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.