La canapa è da sempre conosciuta per le sue molteplici proprietà e per le diverse applicazioni in campo industriale. Uno dei settori che nei prossimi decenni conoscerà uno sviluppo importante è proprio quello edile. Unita alla calce e all’acqua viene utilizzata nella produzione di bio-mattoni, nello strato di riempimento delle pareti, per i tetti e per gli intonaci. Presenta caratteristiche pregiate perché isola gli ambienti (grande capacità di isolamento termico e acustico) pur mantenendoli asciutti e salubri (la calce canapa lascia traspirare l’umidità). 
Inoltre i materiali edili a base di canapa hanno la capacità di assorbire o, come si dice in gergo tecnico, “sequestrare” CO2 dall’atmosfera, garantendo una filiera produttiva “carbon negative”. È un dato questo da confrontare con l’incidenza stimata dell’edilizia tradizionale che raggiunge il 30%/40% delle emissioni totali di CO2.

La novità è che è stata prodotta la prima casa prefabbricata da Dun Agro, azienda olandese che ha deciso di testare un materiale innovativo composto da fibre di canapa, acqua e colla. Il composto è stato lavorato e pressato per essere utilizzato all’interno dello stampo di sezioni prefabbricate per case. Le sezioni impiegano tre mesi per asciugare ed essere quindi pronte per l’assemblaggio.

Le case prefabbricate sono da tempo conosciute per le loro qualità. Si realizzano in un terzo del tempo rispetto alle tradizionali costruzioni, costano meno, durano più a lungo e sono considerate più resistenti ai terremoti. Se a queste qualità aggiungiamo le caratteristiche sopracitate dei bio composti edili a base di canapa comprendiamo l’importanza che questo settore ricoprirà nel prossimo futuro.

Fonte: canapaindustriale.it





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.