Buone notizie

La più grande campagna di pulizia nella storia sull’Everest

Il governo del Nepal ci aveva già provato nel 2014 senza successo, ma ripulire “il tetto del mondo” dai rifiuti lasciati dagli scalatori che anno dopo anno hanno sostato sull’Everest è un’azione non più rimandabile. Per questo, nonostante il governo cinese abbia limitato i permessi per scalare la vetta dal versante nord per limitare l’affollamento e dunque i rifiuti, a tutti coloro che da questa primavera si apprestano alla salita verrà richiesto di partecipare all’impresa straordinaria.

Parliamo di 1200 persone previste solo in questa stagione oltre a squadre organizzate appositamente per la missione di pulizia. Sono loro che inizieranno a riportare al campo base le bombole vuote di ossigeno, tende, scale, lattine, involucri, detriti vari e attrezzature abbandonate in quota e accumulatisi nel tempo, un bottino di rifiuti che man mano che i ghiacci si sciolgono finisce per aumentare di volume portando in superficie ciò che la neve aveva finora coperto.

Si tratta di tonnellate e tonnellate di rifiuti che devono essere rimosse; l’operazione di ripulitura avrà inizio il 25 aprile quando una squadra di 14 membri sarà  inviata al campo base dell’Everest con l’obiettivo di portare via 11 tonnellate di spazzatura.

Un’iniziativa che non possiamo non appoggiare in pieno e che sosteniamo in ogni luogo del pianeta.

La più grande campagna di pulizia nella storia sull’Everest

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button