guerra siria bambini

Sparano a qualsiasi cosa si muova. Della nostra vita non importa a nessuno. E le bombe, una pioggia mortale, continua… non c’è salvezza“.

Questa la testimonianza disperata di uno degli abitanti di una cittadina assediata dalle forze della coalizione antiterrorismo in Siria.

L’aviazione di Damasco, quella russa, quella americana e quella dei paesi arabi stanno compiendo autentiche stragi.

Oramai non si contano gli ospedali bombardati ed il numero dei civili colpiti è a dir poco apocalittico. Tantissime vittime sono bambini. Centinaia. Nell’ultimo bombardamento è rimasto ucciso un neonato di due giorni…

Ho visto foto che umiliano la dignità di ogni uomo. Bambini storpiati, fatti a pezzi, martirizzati per sempre. Poveri angeli dalle ali spezzate.

Se la guerra al terrorismo diviene terrorismo, non ci sarà mai pace e tantomeno giustizia.
Crescerà l’odio.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.