CannabisHigh times

La Guardia di Finanza ha scoperto un bosco di marijuana alle porte di Varese

La Guardia di Finanza ha scoperto un bosco di marijuana alle porte di Varese
La piantagione sequestrata dalla Guardia di Finanza di Varese

Una piantagione di 5.500 piante di cannabis all’aria aperta, nella zona boschiva che circonda il lago Maggiore, in provincia di Varese. Questa la scoperta fatta dalla locale Guardia di Finanza. Il proprietario sarebbe un trentenne del luogo, che è stato denunciato per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Secondo quanto riferito dalle Fiamme Gialle, la piantagione aveva preso il posto di una coltivazione di canapa industriale che era stata autorizzata ad una ditta locale, ma che quest’anno aveva cessato la produzione lasciando il campo in stato di abbandono.

Al suo posto l’uomo fermato, che è stato seguito mentre si recava ad annaffiare le piante, aveva allestito una piantagione di cannabis a contenuto di THC sopra i limiti di legge. In seguito ai controlli, il coltivatore identificato, è risultato essere un ex collaboratore dell’azienda che gestiva il campo di canapa legale dismesso.

Le piante sono state estirpate e sottoposte a sequestro. Le analisi, sempre secondo il comunicato della Finanza, hanno rilevato “un netto superamento dei limiti di THC consentiti dalla legge” e il coltivatore identificato è stato denunciato per violazione dell’art.73 del DPR 309/90, ovvero “produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio”.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button